Cerca

Pato Va al Psg, anzi no: 'Resto, Milan casa mia' Non si muove per amor di Barbara, Galliani triste

Fonti francesi: brasiliano a Parigi per 35 mln di euro. La smentita rossonera. Adriano: "Non vuole andare...". Tevez addio?

Pato Va al Psg, anzi no: 'Resto, Milan casa mia' Non si muove per amor di Barbara, Galliani triste
Parigi annuncia: "Pato è un giocatore del Psg". Da Milano rispondono: "Non è vero". E il brasiliano: "Resto qui, questa è casa mia". Insomma, una telenovela tale e quale a quella di Kakà, che nel gennaio per qualche ora fu un giocatore del Manchester City, salvo poi ritrattare con accorata dichiarazione d'amore per i rossoneri. Manca solo la telefonata in diretta di Silvio Berlusconi, come avvenne tre anni, fa ma forse anche oggi c'è stato l'intervento della "famiglia": quella frase di Pato, "questa è casa mia", allude evidentemente a Barbara Berlusconi, la sua fidanzata. Si tratta ora di capire se la storia di Pato sarà in tutto e per tutto uguale a quella di Kakà. Se, come lui, se ne andrà per davvero ma in estate, magari al Real Madrid, al Chelsea o al Manchester City.


Galliani sconsolato - A proposito di Manchester City, ci sarebbe un gustoso retroscena. A chi gli chiedeva un commento su Pato, il vicepresidente rossonero Adriano Galliani avrebbe allargato le braccia, sconsolato, dicendo: "Non vuole andare". Sconsolato perché Galliani è in missione proprio a Manchester per portarsi a casa Carlitos Tevez. Ma ora, senza i soldi della cessione del Papero (35 milioni di euro secondo la versione francese), l'affare sembra dover sfumare definitivamente. E sì che in mattinata era stato proprio il patron dell'Inter Massimo Moratti, che nelle ultime ore aveva imbastito un'asta pazza per l'Apache, ad ammettere: "Tevez? Credo che andrà al Milan. E' un peccato? E' il calcio...".




Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • houseorgan

    12 Gennaio 2012 - 20:08

    Mai mischiare lavoro e famiglia !

    Report

    Rispondi

blog