Cerca

Allegri firma fino al 2014 Cassano torna ad allenarsi

Prima del derby il Milan prolunga di 2 anni il rapporto col tecnico. Fantantonio, ok gli esami: può tornare a lavorare

Allegri firma fino al 2014 Cassano torna ad allenarsi
Per il Milan una giornata di ritorni e di conferme: Antonio Cassano ricomincia ad allenarsi mentre il mister firma il rinnovo. Massimiliano Allegri lo aveva chiesto mei giorni scorsi: rinnovo del contratto prima, e non dopo il derby con l'Inter, che andrà in scena dopodomani al Meazza. E la società rossonera ha deciso di accontentare il suo tecnico, blindandolo per altre due stagioni,  fino al 30 giugno 2014. In mattinata, la notizia dello stop alla partenza di Pato per agevolare l'arrivo di Tevez sembrava aver indebolito la posizione del tecnico toscano, il cui rapporto con il Papero non è mai stato idilliaco. Invece, poco fa, con una nota sul proprio sito internet, il Milan ha reso noto il nuovo accordo col tecnico campione d'Italia.

Ritorni eccellenti - Nel giorno in cui arriva la brutta notizia del nuovo guaio con cui dovrà fare i conti Rino Gattuso e dello stop di un mese di Alberto Aquilani, a regalare un sorriso dall’infermeria rossonera ci pensa Fantantonio. Il Milan, infatti, in una nota ufficiale sul sito ha comunicato che "nel corso di questa settimana Antonio Cassano si è sottoposto a controllo neurologico con l’equipe del professor Nereo Bresolin e del dottor Yvan Torrente e a visita cardiologica con il professor Mario Carminati.Entrambi i controlli hanno dato esiti positivi, pertanto Antonio Cassano da domani potrà iniziare allenamenti atletici individuali progressivi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Borgofosco

    14 Gennaio 2012 - 00:12

    La perfetta guarigione di Antonio Cassano è una bella notizia. Forse questo è il vero motivo del raffreddamento nella trattativa per Tevez. Tuttavia vorrei dire due paroline a modoetianus. E' vero la rosa del Milan ha un'età media elevata ma è composta da giocatori di altissima qualità tecnica.L'allungamento della vita media ha spostato verso i 30 anni l'età in cui si esprime il massimo sia sotto il profilo atletico che della maturazione tecnica in rapporto all'esperienza. In questo momento Ibrahimovic, che ha 30 anni, è indubitabilmente il più forte calciatore del pianeta perché ha maturato le peculiarità sopraddette. Merito anche di Max Allegri cui la dirigenza rossonera ha fatto bene a rinnovare il contratto. Quindi non disperiamo poiché vi sono giovani interessanti, sia nella Primavera che sparsi per l'Italia, che faranno parte della rosa dei titolari. Con un poco di fortuna, già quest'anno, il Milan potrebbe vincere la Champions League. Anche se appare un sogno proibito!

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    13 Gennaio 2012 - 21:09

    fra allenatori, e miliardari in mutande, non se ne puo' più! Non guardate più le partite, sono uno schiaffo alla miseria.

    Report

    Rispondi

  • modoetianus

    13 Gennaio 2012 - 18:06

    Sono milanista da sempre e sono contento della squadra e del suo allenatore ma.... mi sembra che in via Turati abbiano le idee un pò confuse. Come si può pensare di vincere il campionato e tanto più la coppa campioni con una squadra cosi vecchia e cosi poco talentuosa. Se infatti si toglie Ibra, il resto farebbe fatica a qualificarsi per la champions, anzi sicuramente non ce la farebbe. provate a guardare la campagna acquisti della Juve, dell'Inter degli anni scorsi, il Milan si è limitato a El Sharawi, desaparecido, Taiwoo desaparecido anche lui, non ha un centravanti se non Inzaghi, la Lazio ha preso Klose e il portiere con 4 soldi. Son capaci tutti di prendere Tevez con 30 milioni, anche Moratti che è un bravuomo ma.... Quindi sig. Galliani e il suo delfino agli acquisti, svecchiare il parco giocatori, comperare giovani forti e se Allegri se ne vuole andare, speriamo di no, puntare su un nuovo Sacchi.

    Report

    Rispondi

blog