Cerca

Dietro la Juve c'è solo il Milan Ibrahimovic stende il Cagliari

Serie A, i rossoneri battono 3-0 gli ospiti. La Lazio vince a Verona e complice il crollo dell'Inter a Lecce si riprende il quarto posto

Dietro la Juve c'è solo il Milan Ibrahimovic stende il Cagliari

In scia alla Juventus ci resta soltanto il Milan: questo il verdetto della ventesima giornata di Serie A. I rossoneri si sbarazzano per 3-0 di un Cagliari inesistente: a San Siro decidono la partita i gol del solito Ibrahimovic (ora capocannoniere solitario: con 15 reti ha scalzato Totò Di Natale), la settima marcatura stagionale di Nocerino (su assist di Zlatan) e la zampata di Massimo Ambrosini, partito dalla panchina. La squadra di Allegri resta così a una lunghezza di distanza dalla Juventus, vittoriosa nel difficile anticipo di sabato sera a Torino contro l'Udinese e disputato sotto la neve. Pesantissimo stop per l'Inter, battuta da un Lecce che con questi tre punti si schioda dal penultimo posto, si rilancia in chiave salvezza (i pugliesi sono a tre lunghezze dal Siena, quart'ultimo). Dopo sette vittorie di fila la squadra di Ranieri si deve arrendere al gol di Giacomazzi. In casa nerazzurra si registra anche il litigio tra Pazzini e Sneijder, con l'olandese sostituito al termine della prima frazione di gioco al Via del Mare che chiede spiegazioni al tecnico. I nerazzurri sono ora a nove punti dalla Juventus e a una lunghezza della Lazio, che si riprende il quarto posto. I biancocelesti, impegnati a Verona contro il Chievo, si impongono per 3-0: a segno Hernanes e il solito Klose con una doppietta.

Gli altri campi - Crolla anche il Napoli, che a Genoa va sotto di tre gol e fallisce la rimonta. La partita termina 3-2 per i padroni di casa: doppietta di Palacio e primo gol di Gilardino in rossoblu, quindi accorciano le distanze Cavani e il 'Pocho' Lavezzi. Dopo un filotto di vittorie (coppia Italia esclusa) rallenta anche la Roma, fermata all'Olimpico dal Bologna. I giallorossi passano in svantaggio infilati da Di Vaio, ma riacciuffano dopo pochi minuti il pareggio grazie a una pennellata su calcio piazzato del gioiellino Pjanic. Nel derby toscano si rilancia la Fiorentina dove Amauri fa il suo esordio. I Viola vincono in casa per 2-1: a segno Jovetic e Natali, accorcia le distanze Calaiò su calcio di rigore. Bene il Palermo che al Barbera si sbarazza del Novara grazie a una doppietta di Budan (Novara ultimo a 12 punti). Altri tre punti per la sorprendente Atalanta, che affonda il Cesena (penultimo): decide l'incontro l'autorete di Rossi. Per i bergamaschi una vittoria fuori casa che vale oro. Negli anticipi del sabato, oltre alla vittoria della Juventus, si registra il pari tra Catania e Parma: 1-1, a Bergessio risponde Modesto.

LA CLASSIFICA

Juventus 44
Milan 43
Udinese 38
Lazio 36
Inter 35
Roma 31
Napoli 29
Palermo 27
Genoa 27
Fiorentina 25
Parma 24
Chievo 24
Catania 23
Atalanta 23*
Cagliari 23
Bologna 21
Siena 19
Lecce 16
Cesena 15
Novara 12

*6 punti di penalizzazione

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog