Cerca

In meta si va in slip e reggiseno Via Lingerie Bowl negli States

Domenica, a Las Vegas, la finale del campionato di football femminile. La divisa delle giocatrici: casco, paraspalle, reggiseno e mutandine

In meta si va in slip e reggiseno Via Lingerie Bowl negli States

 

Domenica, negli Stati Uniti, è il grande giorno del Superbowl Nfl. Quello che i media americani definiscono "il più grande spettacolo del mondo" si disputerà a Indianapolis tra New England Patriots e New York Giants. Ma domenica, a Las Vegas, si gioca un altro "bowl" (che si potrebbe tradurre "coppa" in italiano): quello della Lfl, cioè Lingerie football league, tra Los Angeles Temptation e Philadelphia Passion. Non è uno scherzo: 14 belle ragazze in hot pants, reggiseno, casco  e paraspalle si giocheranno il titolo di campionesse del campionato, giunto alla sua nona edizione.

Le ragazze fanno sul serio: lanci, prese al volo, corse, placcaggi. E il pubblico va in visibilio, soprattutto per l'esibizione di curve che ogni partita assicura. La Lega lingerie conta in tutto dodici squadre sparse per tutti gli Usa e il Canada: da Chicago a Tampa, da Orlando a Seattle, da Cleveland a Toronto. Alcune hanno nomi ammiccanti, come appunto le Temptation di Los Angeles e le Passion di Philadelphia; o le Charm di Baltimora e le Sin (cioè "peccato") di Las Vegas. Altre più normali, come le Breeze di Tampa o le Fantasy di Orlando. Le regole sono simili a quelle del football maschile, ma il campo è lungo la metà (50 yards), si gioca sette contro sette e i tempi sono due da 17 minuti l'uno.

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog