Cerca

Marina Papà, vendiamo questo c... di Milan? Barbara dice no, litigio in casa Berlusconi

Dagospia racconta la faida in casa Berlusconi: la primogenita vuole disfarsi della società, Silvio ci pensa, la piccola s'arrabbia

Marina Papà, vendiamo questo c... di Milan? Barbara dice no, litigio in casa Berlusconi

"Papà, quando cazzo vendiamo?". "Al più presto Marina, al più presto... Ci sto lavorando". "Papà, mica vorrai vendere?". "Ma no Barbara, figurati se voglio vendere...". Questa la sintesi fornita dal sito Dagospia sul "siparietto" che andrebbe in scena a Villa San Martino, ad Arcore, da diversi anni. Chi vuole vendere è Marina Berlusconi, chi risponde che presto venderà è il padre, il Cavaliere. Vendere cosa? Il Milan. Il punto è che sulla società rossonera si starebbe sviluppando una vera e propria faida familiare: Marina vuole disfarsene, Barabara si oppone, Silvio media (anche se ritiene che il Milan sia "un asset non più strategico").

Il precedente libico - Secondo Dagospia, la prima volta in cui Berlusconi pensò di monetizzare sui rossoneri che salvò nell'ormai lontano 1986, risale a qualche anno fa, quando si trovava in Libia, a Tripoli. L'interlocutore privilegiato fu Muammar Gheddafi e con lui la Bank of Lybian e il Lybian Investiment Authority. Finì con un nulla di fatto, nonostante l'interesse dei libici per il nostro calcio. L'argomento è tornato all'ordine del giorno con l'avvicinarsi della (onerosa) sentenza sul Lodo Mondadori: per compensare quella perdita da 550 milioni di euro si tornò ad accarezzare l'idea di vendere il club.

Il furioso litigio - Così, dalla scorsa estate, Marina (e con lei Piersilvio) sono tornati a fare pressione per papà per vendere o scorporare la società. Ma sulla loro strada hanno trovato la fiera opposizione di Barbara, che è nel Consiglio di amministrazione del Milan, oltre ad essere la donna di Pato (le ultime voci hanno ricominciato a ipotizzare una dolce attesa di Barbara). La bionda 'papera' e Marina avrebbero furiosamente litigato proprio a Villa San Martino. Silvio Berlusconi media e medita. Nessuna soluzione è esclusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lorenzo1508

    Lorenzo1508

    11 Febbraio 2012 - 19:07

    il trota si è scelto quel nick credendolo gratificante per il trota n.1; ma evidentemente vengono entrambi dalla stessa high school! bella coppia!

    Report

    Rispondi

  • nato1952

    11 Febbraio 2012 - 18:06

    Dopo aver comprato il Milan ha comprato l'incontro Napoli-Milan e su questa partita ha costruito le vittorie, quindi, il suo amico Ferlaino per salvaguardare i suoi interessi ha trasferito sul Milan quello che sarebbe potuto essere del Napoli !

    Report

    Rispondi

  • granchiorossonero

    11 Febbraio 2012 - 09:09

    Premesso che Silvio Berlusconi,piaccia o no, e' stato ed e' il piu' grande presidente rossonero della storia, ridando al Milan onore e gloria dopo anni di dirigenti intrallazzoni e ricconi falliti che hanno portato la squadra sull'orlo del fallimanto e in serie B. Chi ha memoria e capelli grigi ricorda Duina,Pardi ,Colombo ,Farina eccetera....Anni veramente tristi per il vecchio Diavolo.Poi venne Lui ,con la sua esuberanza, il suo carisma e il suo entusiasmo (e i sui denari) e il Milan divenne mitico.Gli anni passano,la politica ha inghiottito e fagocitato Silvio nostro e così dopo 25 anni abbiamo non piu' il Sivio degli elicotteri e delle visite a Milanello, ma un uomo che va a San Siro 2 volte l'anno. Sono segnali e' ovvio di una passione spenta con il passare degli anni. I figli stanno dimostrando che del Diavolo non gliene frega niente perche' se c'e' una persona che dovrebbe prendere le redini della situazione e proseguire il percorso del padre questo e' proprio Piersilvio.

    Report

    Rispondi

  • Megas Alexandros

    10 Febbraio 2012 - 21:09

    è da tempo che, vedendo il contenuto dei suoi commenti, mi chiedo se lei abbia un briciolino di cervello, un briciolino di dignità, di buonsenso...ma sono arrivato alla conclusione che lei non ha proprio niente...anzi no..LEI HA MOLTISSIMO TEMPO DA PERDERE..ma non si fa schifo??? A me suscita un gran ribrezzo e molta molta compassione!!! Mai pensato di tagliarsi le vene o buttarsi sotto un tram.....per il suo bene ovviamente..tanto visto quello che dice...chi la rimpiangerebbe???

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog