Cerca

La Roma censura i giocatori Vietati i tweet "scomodi"

La società giallorossa redarguisce i calciatori troppo attivi sui social network. "Evitate di postare commenti sugli arbitraggi"

La Roma censura i giocatori Vietati i tweet "scomodi"

Arriva la censura social. Questa volta a farne le spese sono i giocatori della Roma. Oggetto della critica i troppi cinguettii postati dai romanisti dopo le partite. I tweet ogni volta scatenano un mare di polemiche. L'ultimo cinguettio oggetto di dibattito è stato quello del difensore giallorosso Kjaer. "Mi sento truffato. Il rigore non c'era" ha scritto il giocatore dopo la sconfitta subita dalla Roma contro il siena lunedì sera. Non lo avesse mai fatto. I suoi followers, per lo più tifosi della Roma, lo hanno coperto di improperi mentre la società ha redarguito il giocatore. La politica della squadra giallorossa consiglia da sempre un basso profilo per quanto riguarda il giudizio sugli arbitraggi. Altro assiduo frequentatore di Twitter è il terzino romanista Josè Angel. Al suo tweet subito dopo la partita con il Siena in cui diceva che "La squadra ha cercato di adattarsi in maniera migliore al campo di Siena, duro e non favorevole al nostro gioco" hanno risposto i tifosi con un caustico "Pensa a giocare, invece di perdere tempo sul computer".

Il precedente in Nba - In America la censura social è già in vigore da tempo. Da questa stagione infatti, i giocatori dell'Nba non hanno più libertà di smanettare sui cellulari durante la partita e dialogare con i propri tifosi sui vari Twitter e Facebook. Potranno continuare a farlo solo rispettando determinate regole, che il commissioner della Lega, David Stern, ha dettato alle 30 squadre che partecipano al campionato americano. In sintesi: i giocatori potranno scrivere su Twitter o lasciare il loro 'post' su Facebook fino a 45 minuti prima dell'inizio della partita. Il divieto scatterà in quel momento e durerà fino alla fine delle interviste con i media, obbligatorie nello sport americano.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog