Cerca

Italia battuta dagli Stati Uniti a 100 giorni dagli Europei

Gli azzurri di Prandelli sconfitti 1-0 con gli Stati Uniti di Klinsmann. E' la seconda debacle consecutiva dopo quella con l'Uruguay

Italia battuta dagli Stati Uniti a 100 giorni dagli Europei

Dopo lo 0-1 di Roma contro l'Uruguay, seconda sconfitta consecutiva in amichevole per gli azzurri. L’Italia questa volta si arrende agli Stati Uniti di Klismann al Ferraris di Genova. Ancora un ko di misura e grande festa per gli "States" che grazie al gol di Dempsey portano a casa un successo storico e di prestigio. Partita non bella, noiosa nel primo tempo, combattuta nella ripresa. "Attacco da ricostruire" diceva Prandelli alla vigilia e, in effetti, in avanti gli azzurri sono da rivedere, così come la costruzione del gioco non è stata all’altezza. Meglio l’ultima mezz'ora con la coppia Borini-Pazzini. Nella serata che permette a Buffon di superare il mito Zoff nella classifica delle presenze (113-112), si comincia con Prandelli che schiera un 4-3-1-2 con Ogbonna al centro della difesa, Thiago Motta alto nel rombo di centrocampo e (fuori gli indisponibili Rossi e Cassano e l’"indisciplinato" Balotelli) la coppia Matri-Giovinco in attacco. L’Italia prova a verticalizzare cercando la velocità di Giovinco e il dinamismo di Matri. Gli Usa, fatta eccezione per qualche uscita avventata di Howard, si difendono bene anche se al 5' il numero 1 statunitense è bravo a salvare sul sinistro in corsa di Thiago Motta.

Giovinco ci prova, Matri viene fermato due volte in fuorigioco, mentre la squadra di Klinsmann fa poco in avanti (punizione di Dempsey respinta da Buffon). Il primo tempo, non esaltante, si chiude con un altro sinistro di Thiago Motta che Howard blocca. Nella ripresa dentro Chiellini e Montolivo. E dopo due fuorigioco dubbi fischiati a Giovinco, gli Usa passano al 10' con Dempsey che di destro batte Buffon. Prandelli cambia: dentro Pazzini e Borini (al debutto) e sono proprio loro, al 18', a creare una palla-gol, ma Howard è ben piazzato sul sinistro del romanista. Dentro anche Abate (bene) e De Rossi, l’Italia non ci sta, ci prova ancora Borini, mentre Klinsmann pensa a spezzare il ritmo con le sostituzioni. L'ultima emozione la regala un destro di Montolivo, palla fuori di un soffio, finisce 1-0 per gli Usa. Non una grande Italia e fra 100 giorni iniziano gli Europei.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dellerobi

    01 Marzo 2012 - 19:07

    Essere CT della nazionale non e' come essere padre di famiglia, devi fare giocare i migliori. Prandelli non si perda in considerazioni non di sua competenza, no Balotelli si a Buffon e De Rossi a meta'. Risultato abbiamo perso controgli USA, squadra estremamente scarsa. Io vivo negli States e non vi dico comegodono gli Americani. Ci stanno ancora prendendo per i fondelli per il grande mondiale da noi giocato(?) in SudAfrica. Prandelli e' bravo, non faccia l'errore del suo predecessore che ad un certo punto si e' autosantificato, ha lasciato a casa giocatori importanti per motivi suoi personali, i risultati non li dimentichereno facilmente.

    Report

    Rispondi

  • palu1983

    01 Marzo 2012 - 12:12

    Perdere una partita e la faccia, sebbene quella di ieri sera era semplicemente un amichevole, lasciando fuori chi poteva fa goal e farci vincere è semplicemente: una VERGOGNA. Credo che nel calcio come in tutti gli sport i risultati contano non il CODICE ETICO AD PERSONAM, Prandelli lascia perde.

    Report

    Rispondi

  • OIGRESINOR

    01 Marzo 2012 - 10:10

    Non lo mettiamo dentro? c'era? Non c'era?

    Report

    Rispondi

  • alvit

    01 Marzo 2012 - 07:07

    Loro, i polletti che sgambettano sul prato, stanno prendendo esempio dall'altra grandissima squadra che l'Italia degli idioti, continua a portare in giro e spendere soldi, quella del rugby. Non volevano essere diversi. Ma continuiamo a pagarli?? Prandelli, vai ad allenare le pantegane.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog