Cerca

Maltratta i cani da slitta Incastrato da un video

Il musher italiano Claudio De Ferrari sospeso dalla federazione: un filmato lo inchioda mentre strattona i suoi husky

Maltratta i cani da slitta Incastrato da un video

Un video che circola sul web ha incastrato Claudio De Ferrari: l'uomo strattona con violenza i suoi cani da slitta, un gesto che ha sollevato l'indignazione sui social network. De Ferrari è un cosiddetto musher, cioè la guida degli husky siberiani nello sleedog, una corsa tra slitte trainate dai cani. Nel filmato si vede l'uomo che spinge e urla contro gli animali, che hanno la sola colpa di essere troppo stanchi per continuare. L'uomo non picchia i cani, ma il suo comportamento appare decisamente violento.


Sospeso dalla federazione - Al termine della competizione, che si è svolta a Gryon, in Svizzera, De Ferrari si è piazzato sul podio, in seconda posizione. Ma l'atteggiamento del musher non è stato affatto gradito nemmeno alla Federazione internazionale di Sleedog, che ha deciso di sospendere De Ferrari. Svizzera e Austria hanno deciso di non iscriverlo più a nessuna manifestazione. Anche la federazione italiana ha preso le distanze dall'uomo: "Abbiamo preso visione del filmato realizzato ai campionati europei di Gryon, dove viene evidenziato un comportamento inqualificabile da parte di un concorrente italiano. Il medesimo viene immediatamente sospeso da tutte le manifestazioni organizzate dai club federali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • grafenwalderweiss

    07 Marzo 2012 - 18:06

    Ma che articolo è? Che rilevanza ha? Fondamentale per la mia vita, davvero! Anche voi di libero vi abbassate a notizie di questo tipo? Non avete più voglia di fare la benché minima fatica di essere contro corrente? Di fare notizie vere? Ci sono milioni di cose più interessanti e soprattutto più importanti e rilevanti di queste. Dovrebbero abolire la carta dei diritti degli animali. L'educazione non la si crea a suon di leggi. Anche la legge ha valore educativo, ma solo in seconda battuta e solo derivato: è infatti solo l'espressione di un educazione. Davvero no comment.

    Report

    Rispondi

blog