Cerca

Caos Inter: Moratti diserta, Forlan pure. Ranieri piange

Terremoto dopo il pari con l'Atalanta. Il presidente lascia lo Stadio, l'attaccante non entra in campo. Oriali contro Branca

Caos Inter: Moratti diserta, Forlan pure. Ranieri piange

Terremoto in casa Inter. O meglio, continua lo sciame sismico. Dopo l'infilata di debacle in campionato e l'eliminazione dalla Champions League ad opera del Marsiglia, arriva l'ennesimo, deludente, pareggio in campionato. I nerazzurri vengono bloccati a San Siro dall'Atalanta. La partita finsisce zero a zero, e i bergamaschi recriminano. L'arbitro Gava concede infatti un penalty un po' generoso all'Inter (Milito fallisce dagli undici metri) mentre non ne fischia un altro ben più netto agli orobici. Ma non è solo il risultato a scataenare il terremoto. Moratti, sempre più deluso, alla fine del primo tempo ha abbandonato il Meazza imprecando: diserta pure il presidente. L'attaccante Diego Forlan, un'assoluta meteora in questa stagione, si è poi rifiutato di entrare in campo: "No, mister, non gioco. Non me la sento di fare la fascia". E così, per Obi, è entrato in campo Faraoni. Il mister Ranieri, a denti stretti, ha dichiarato: "Forlan è stato onesto e leale". Difficile credere però che un allenatore possa digerire il rifiuto di un suo calciatore ad entrare sul terreno di gioco per aiutare una squadra in evidente rottura prolungata. Quello di Forlan è stato una sorta di ammutinamento.

Oriali attacca il dt Branca - Ranieri, dopo le lacrime di commozione, dopo lo sfogo che seguì la vittoria in campionato contro il Chievo, è sempre più in difficoltà. Il tecnico pare rassegnato, e di fronte alle telecamere ha spiegato: "Faccio quello che posso con ciò che ho". Una frase che può essere letta come un messaggio chiaro alla società, che non ha mai assecondato i suoi desiderata di calciomercato. Il tecnico non nasconde il malcontento, mentre il presidente riflette: serve un nuovo avvicendamento in panchina, dopo la cacciata di Gasperini? Moratti ha spiegato che, ora, "sono tutti in discussione". Allenatore compreso. E ad aggiungere veleno in un ambiente esasperato arrivano le parole dell'ex dirigente interista, Lele Oriali, che non le manda a dire a Marco Branca, il direttore tecnico dell'Inter: "I fatti dicono che sta lavorando da solo da due anni e i risultati sono questi". Una sonora bocciatura, insomma, a cui aggiunge: "Parla di me? Forse invidiava il mio rapporto con Mourinho". Il riferimento è a una recente dichiarazione di Branca, che parlando di Oriali aveva detto che "non conosceva le questioni della società come le conosco io".

Pari Napoli-Udinese, Catania sogna - Parentesi Inter a parte, dopo le vittorie negli anticipi del sabato di Milan (sul Parma) e della Juventus (che ha travolto la Fiorentina), la domenica di campionato ha espresso i suoi verdetti. Il match-Champions tra Udinese e Napoli è finito 2-2: i friulani si fanno recuperare due gol (Cavani sbaglia anche un rigore) e si lamentano dell'arbitro. Il Catania continua a volare e ora coltiva il sogno Europa League: l'ultima vittoria degli eteni è ai danni della Lazio, sempre più in crisi (finisce 1-0). Il match tra Lecce e Palermo si conclude sull'1-1, mentre il Novara prova a rilanciarsi in chiave salvezza strappando tre punti in trasferta a Siena. Tra Bologna e Chievo è pari con due gol per squadra mentre il Cagliari strapazza il sempre più ultimo Cesena, spazzato via da una tripletta di Pinilla. Stasera, lunedì 19 marzo, il posticipo tra Roma e Genoa all'Olimpico.

LA CLASSIFICA
Milan 60
Juventus 56
Lazio 48
Napoli 47
Udinese 47
Roma 41*
Inter 41
Catania 41
Bologna 36
Palermo 35
Chievo 35
Atalanta 34**
Cagliari 34
Genoa 33*
Siena 32
Fiorentina 32
Parma 31
Lecce 26
Novara 23
Cesena 17

* Una partita in meno
** Sei punti di penalizzazione

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • orconero

    19 Marzo 2012 - 20:08

    Moratti ha fatto tanto per l'Inter, ma l'attuale situazione e' dovuta alla sua incapacita' o di chi lo circonda. Dopo il triplete si ritrovava con la squadra piu' vecchia d'Europa, ma in estate non compra nessuno, l'unica squadra del pianeta che non ha effettuato un acquisto, tranne un ragazzetto di 18 anni. Il secondo anno si e' venduto pure Eto, Motta, sognando Guardiola s'e' preso un allenatore mezza tacca, un folle. Compra poco e male, uno peggio dell'altro, per ringiovanire la squadra si prende Forlan e Palombo, il primo che non poteva giocare la champions, poi per risolvere i problemi ha preso Guarin, rotto e Juan che non ho ancora capito perche' non e' in rosa. Intanto hanno dato in prestito due fenomeni : Coutinho in Spagna e Jonhatan al Parma, dove siccome e' un fenomeno sta in panchina. Dopo un quadro del genere cosa ci si aspettava? In piu' con le cessione di Eto e l'arrivo i nessuno ha dato un messaggio alla squadra, prima i conti, basta vincere, e si sono scoglionati tutt

    Report

    Rispondi

  • marystip

    19 Marzo 2012 - 19:07

    Moratti non può fare la parte del poverino, dell'afflitto, del signore innamorato di un calcio che non c'è più (articolo stile lecca-lecca oggi sul giornale). Lui è il presidente e la maggior parte di colpa è la sua (e di Branca) L'inter ha un solo modo per riscattare la stagione: vincere domenica a Torino contro la juve (la razza padrona e ladrona tornata ai vertici) con gol al 90° e papera di capitan Buffone (magari fosse.......)

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    19 Marzo 2012 - 16:04

    C'è un certo gruppo di allenatori dal piglio severo, dotati di grande carisma ed esperienza, che, chissà perchè, si ritrovano sempre a inizio di ogni stagione "liberi da impegni!". Li vedi a fare gli opinionisti nelle varie Tv, in attesa di una chiamata, per sostituire il malcapitato di turno a cui è stata affidata una squadraccia dalle grandi pretese, ma sbagliata nella formazione. E questi avvoltoi arrivano, con grandi sorrisi, a salvare la patria... un po' come monti... prima che ci si renda conto che i cani con la salsiccia non si legano. Sono degli avvoltoi e meritano di finire presto e male la loro avventura... esattamente come mi auguro che succeda a monti.

    Report

    Rispondi

  • il furbo del villaggio

    19 Marzo 2012 - 16:04

    Serve un rinforzo proveniente da Telecom, come già avvenuto anni fa.......

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog