Cerca

Silvio si riprende il Milan: nominato presidente onorario

Il cda di via Turati nomina Berlusconi per acclamazione. Dop lo 0-0 col Barça si era mostrato insoddisfatto

Silvio si riprende il Milan: nominato presidente onorario

Più libero dai pur sempre pressanti impegni politici, Silvio Berlusconi torna ufficialmente alla testa del suo Milan, che in venticinque anni ha trasformato nel club più vincente del mondo: oggi  il Consiglio di amministrazione lo ha infatti nominato per acclamazione presidente onorario della società rossonera.

Champions così così - Berlusconi ieri era a San Siro per il big match di Champions col Barcellona, al termine del quale, anzichè andare a complimentarsi son la squadra per il risultato, ha preso sottobraccio l'allenatore blaugrana Guardiola ed è entrato con lui negli spogliatoi. Non è dato sapere che cosa si siano detti, ma già di per sè il gesto denota quanto poco bene il patron rossonero abbia preso la prestazione dei suoi contro il Barcellona. "E' andato così e così, ho qualche osservazione da fare" ha commentato Berlusconi subito dopo la partita. Le "osservazioni" sicuramente saranno tante. Berlusconi è un'esteta amante del bel gioco. Il catenaccio del Milan non gli sarà piaciuto affatto. Forse è anche per questo che Galliani e Berlusconi sono stati visti discutere a fine partita. Il primo a difendere l'operato di Allegri il secondo a muovere qualche critica. Conoscendo Berlusconi, che ha sempre riservato delle stoccate velonese ai suoi allenatori, quelle "osservazioni" da fare verranno recapitate al destinatario. Allegri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Borgofosco

    30 Marzo 2012 - 11:11

    Innanzitutto bentornato al timone dell'ammiraglia rossonera al 'comandante' Silvio.Ricordo che nel 1969 il Milan di Nereo Rocco venne fermato dal Celtic Glasgow, a San Siro, da un sofferto 0-0. Se non ricordo male gli scozzesi, su di un terreno impossibile perché innevato e ghiacciato, furono fermati fortunosamente dal Milan. Allora non si accampavano scuse per tuffi in area fatti da attori consumati come gli attuali calciatori. Il Celtic non si rammaricò e regalarono a Nereo un paio di pantaloni stretti, a loro dire porta sfortuna. Il burbero triestino bofonchiò, ma accettò quel regalo. Ora i tempi sono molto diversi e la paura dei catalani si trasforma in assurde lamentele. Siccome sono dei profondi conoscitori di scaramanzie non faranno regali ad Allegri. A proposito nella meravigliosa partita di ritorno, il Milan vinse per 1-0 grazie ad una rete di Pierino Prati. Il Milan giocò una partita difensiva memorabile e gli sportivi scozzesi fecero i complimenti a Nereo Rocco.

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    29 Marzo 2012 - 20:08

    Per carità, tifosi e giocatori del Milan, allenatore Allegri, staff tutto: LASCIATEGLI IL GIOCATTOLO !! Vuoi vedere che finalmente trova una occupazione full time e la smette di farsi vedere in politica?? L' avesse fatto 17 anni fa, mannaggia alla palla rotonda !!

    Report

    Rispondi

  • Fabius Maximus

    29 Marzo 2012 - 15:03

    Lasciando da parte la politica, che con il Milan non ha a che fare, come possiamo non dare ragione a Berlusconi per la sua insoddisfazione verso Allegri ? Metá squadra in infermeria, gioco modesto, errori madornali nel momento del tiro in porta, molto individualismo...Il Milan di quest'anno vince, malgrado Allegri, in un campionato piú che mai modesto e si sorregge in Europa piú che altro con la forza del suo storico orgoglio.

    Report

    Rispondi

  • granchiorossonero

    29 Marzo 2012 - 15:03

    Non odiate Silvio. Ama il calcio e il bel "giuoco" .Ha quasi 80 anni trascorsi tra lussi,processi e bella vita. Sembra oramai anche poco lucido, ha trasformato pero' il Milan, da ottima societa' in declino, in squadra da leggenda .L'ha salvato da Giussy Farina e dal fallimento negli anni ottanta,l'ha portato sul tetto del mondo,ha creato il mito degli Invincibili. Ha sempre amato punzecchiare i suoi allenatori , molti li ha stimati altri meno .Probabilmente non adora Allegri ,forse lo avrebbe anche cambiato , ma il livornese piace a Galliani e cosi',direi giustemente ,e' ancora il mister rossonero. Silvio vive nel ricordo del Milan mitico di Sacchi e Gullit. Si commuove nel pensare a Savicevic e Van Basten e magari rivorrebbe Massaro e Serginho. Ragazzi ,siete giovani e spero non comunisti, il tempo passa , ci invecchiamo tutti ma non odiate Silvio. Lo rimpiangeremo. Baci.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog