Cerca

Galliani Tutta la verità sul 'vaffa...' a Pellegatti L'ad nervoso: ha paura di perdere lo scudetto

Adriano apostrofa lo storico telecronista di fede rossonera per un malinteso. A Milanello nervi sempre più tesi

Galliani Tutta la verità sul 'vaffa...' a Pellegatti L'ad nervoso: ha paura di perdere lo scudetto

Il Milan viene fermato sul pareggio a Catania, la Juventus da par suo non si lascia sfuggire l'occasione e nel posticipo di domenica sera travolge in Napoli: tre a zero. I rossoneri ora hanno il fiato sul collo e la squadra di Antonio Conte si è riportata a sole due lunghezze di distacco. In casa Milan c'è nervosismo. E lo testimonia anche l'ira di tutto l'ambiente per il gol fantasma non assegnato a Robinho nel match di sabato pomeriggio contro i siciliani. La palla sembrava aver varcato interamente la linea di porta: per il Milan si tratterebbe della seconda rete valida non assegnata dopo quella, decisamente più clamorosa, di Muntari nel super-scontro diretto contro la Juve.

Galliani contro Pellegatti - L'ad del Milan, Adriano Galliani, domenica è tornato alla carica ed ha annunciato che scriverà alla Federcalcio per chiedere l'introduzione dei giudici di porta (nel dopopartita il mister, Massimiliano Allegri, aveva sbottato contro arbitri e Juventus). Ma è sempre nel dopopartita di sabato che si è registrato un siparietto tanto divertente quanto indicativo. Uno dei due protagonisti è sempre Galliani. L'altro è Carlo Pellegatti, lo storico telecronista-tifoso del Milan, squadra alla quale ha dedicato la sua intera vita professionale. L'ira di Galliani si abbatte addirittura sull'amico Pellegatti: nella zona mista dello stadio di Catania il giornalista di fede rossonera chiede "una battuta" all'ad del Milan. Galliani fraintende e nella foga del momento si infuria: "Guardati le immagini!" grida mentre mostra sul telefonino il fotogramma del gol fantasma. Solo un malinteso quindi, che però svela tutto il nervosismo del dirigente milanista.

Galliani se la prende con Pellegatti
Guarda il video su LiberoTV

Il sondaggio - Lo scudetto è rovente. Il nervosismo è altissimo, a livello di guardia. Le polemiche sembrano appena iniziate. Milan e Juventus proseguono in un infinito duello dialettico, tra provocazioni e colpi e bassi. La corsa per il tricolore è aperta. Ma vedere Galliani che se la prende con Pellegatti fa una certa impressione. Secondo voi il Milan ha paura di perdere uno scudetto che tutti gli hanno cucito sul petto troppo presto? Vota il sondaggio e facci sapere come la pensi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Borgofosco

    03 Aprile 2012 - 10:10

    I dirigenti calcistici non sono degli educatori di un collegio svizzero. Per non parlare di certi atleti ed allenatori che sono quanto meno presuntuosi ed arroganti. Nessuno pretende la cadenza nobiliare ma almeno si dovrebbero evitare accuse infamanti ed atteggiamenti da adepti alla Sacra Corona Unita. Quando chi ha la trave, 'calciopoli', negli occhi va a guardare alla pagliuzza che sta nell'occhio altrui allora non è neppure un tifoso ma soltanto un arrogante che pretende di vincere con qualunque mezzo. Per quanto riguarda Giovanni Paolo II io ho gradito l'interruzione del torneo. Mi appariva perlomeno blasfemo non rinunciare ad un futile spettacolo di fronte a cotanta perdita per l'umanità. Non lo avessimo fatto saremmo stati posti alla gogna internazionale. Chiudiamo la querelle dicendo che statisticamente le squadre in vantaggio di due reti vincono la partita. Poi esistono anche i casi Istanbul dove altri si sono appropriati di un successo magari dimenticando l'lHeysel!

    Report

    Rispondi

  • grimoaldo

    03 Aprile 2012 - 08:08

    Galliani... senza alcuna vergogna sta usando media compiacenti per una battaglia che da carnefici li vuole trasformare in vittime. Il gol di Muntari lo sentiremo citare per il prossimo millennio in barba a tutti i favori avuti fino ad allora e addirittura spuntano fuori conteggi fantomatici sui punti persi a causa degli arbitri dal Milan! Follia... Galliani, sì, lo stesso che ridacchiava sulla morte del papa auto elogiandosi per aver fatto spostare la giornata di campionato e recuperare gli infortunati. Lo stesso che incitava Meani affinché si s'infilassero loro uomini in ogni settore della federazione. Lo stesso che aveva uomini "nostri" tra arbitri e guardialinee... Galliani: finché nel calcio ci saranno questi personaggi potremo scordarci uno sport pulito e onesto.

    Report

    Rispondi

  • foxyfoxy

    02 Aprile 2012 - 23:11

    Due gol non dati non fanno 4 punti fanno solo 2 gol non dati. Fanno 2 partite che non si sa come finivano ,nessuno può provare che il Milan avrebbe vinto ,pareggiato, ho perso. A meno che i milanisti hanno il potere di vedere il futuro!!! Vedono pure complotti virtuali. Poverini!!!

    Report

    Rispondi

  • foxyfoxy

    02 Aprile 2012 - 23:11

    I Milanisti hanno inventato la classifica virtuale!!!! Dopo il gol virtuale di sabato. Se perdono così hanno uno scudetto virtuale. Ma mi chiedo se siete connessi o disconnessi? Tornate sul pianeta Tera.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog