Cerca

L'arbitro aiuta Messi & Co. Milan fuori dalla Champions

Con due rigori, di cui uno più che dubbio, il Barcellona vince 3 a 1 e vola insemifinale. Nocerino aveva illuso segnando l'1-1

L'arbitro aiuta Messi & Co. Milan fuori dalla Champions

Già è considerata la squadra più forte del mondo. Se poi le si danno due rigori in quaranta minuti (il secondo dei quali più che dubbio), allora non c'è partita e passare il turno in Champions League diventa impossibile. E così, il Milan dice addio ai sogni europei, con qualche rimpianto per le due nette occasioni mancate all'andata a San Siro e per un rigore che probabilmente non c'era. I rossoneri, al Camp Nou di Barcellona, dovevano vincere o pareggiare. E così stavano facendo. Dopo il primo rigore (all'11') trasformato da Lionel Messi, falciato in area da un Antonini assai meno efficace che all'andata, i rossoneri riuscivano ancora nell'impresa di segnare al Camp Nou: al 33' Ibrahimovic tagliava l'area con un rasoterra che pescava perfettamente Antonio Nocerino. Il centrocampista-goleador (in campionato ha già segnato nove reti) entrava in area e con un preciso rasoterra superava Victor Valdes.

Guarda il video su LiberoTv: Ibra: "Ora capisco Mourinho"

Dopo il gol il Milan appariva ringalluzzito e riusciva a spostare più in avanti il baricentro del suo gioco. La qualificazione rossonera però solo otto minuti. Al 41', infatti, l'arbitro olandese Kuipers vedeva una trattenuta di Nesta ai danni di Busquets su azione di calcio d'angolo, quando in realtà era stato Pujol a bloccare irregolarmente il difensore rossonero, che poi franava su Busquets. Inutili le proteste, messi calciava e raddoppiava. La partita del Milan finiva praticamente lì, nonostante bastasse una rete per riacciuffare la qualificazione. nella ripresa i rossoneri sono apparsi poco incisivi e convinti. All'8' Iniesta faceva tris lanciando il Barcellona in semifinale col Bayern di Monaco. Per 14 minuti, dal 24' al 38' della ripresa, si è visto Pato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cldfdr

    06 Aprile 2012 - 15:03

    conclusioni verso la porta Barca 22, Milan 4: è tutta colpa del arbitro! Ibraimovich: un anno al Barca, poi... venduto!Le regole del calcio:optional per i super mega giornalisti italiani!

    Report

    Rispondi

  • foxyfoxy

    04 Aprile 2012 - 15:03

    Rigori come quello dato al barca ne danno a iosa in campo internazionale ci sono e basta. In Italia purtroppo ne danno pochi. La maglia tirata da Nesta è di molto prima del blocco di Puyol quindi è fallo. Ma il Milan vuole vincere con un tiro in porta quello del gol? E si i milanisti volevano il triplete e adesso rischiano no tituli vero Ibra che cita Mou. Stessa razza!!! Castronerie da perdenti.

    Report

    Rispondi

  • Borgofosco

    04 Aprile 2012 - 13:01

    Veda lei ha le traveggole e da un senso all' isterismo da tifo che da sempre assistiamo nei derby tra Roma e Lazio. Lei se avesse potuto avrebbe richiesto la condanna alla pena capitale(pena di morte e non Roma) per Alessandro Nesta e sa per quale motivo? Ha il grave torto di essere un fenomenale calciatore di fede laziale! Per le altre sciocchezze le consiglio l'acquisto di un buon paio di occhiali oppure di seguire le partite sui mega schermi tridimensionali. Forse, fatta salva l'onestà intellettuale che non è roba da tifosi, questo le consentirebbe di vedere meglio i presunti falli e le scorrettezze da espulsione. Ragionando da tifoso milanista e mettendomi sul suo stesso piano, becero, potrei affermare che a Milano andavano espulsi Keità e Mascherano ed andavano ammoniti Messi e soprattutto Pujol! Che ieri al Milan manca un goal di Boateng, annullato per un fallo di mano che in realtà era un colpo d'ascella di Robinho! Inoltre Iniesta era in offside di partenza sul terzo gol! ecc.

    Report

    Rispondi

  • palu1983

    04 Aprile 2012 - 12:12

    Il Barcellona è una grande squadra, ma non è imbattibile a San Siro il Milan ha retto, ma se si ha l'infermeria piena non è facile. Messi si è il migliore ma se Nesta avesse 10 anni di meno non avrebbe vita facile visto che anche ora riesce a metterci una pezza. Forza ALESSANDRO...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog