Cerca

Platini riscrive la Champions Dal 2016 avrà 64 squadre

Presidente Uefa vuole eliminare Europa League e creare una maxi Champions per dare spazio alle federazioni minori

Platini riscrive la Champions Dal 2016 avrà 64 squadre

Via l’Europa League, spazio ad una maxi Champions League con 64 squadre dal 2016. E’ la rivoluzione che Michel Platini, presidente della Uefa, vorrebbe attuare. Lo scrive il quotidiano tedesco Bild nella sua edizione online. Secondo il giornale, Platini pensa di abolire la seconda competizione continentale e creare un unico torneo per club. Attualmente, l’Europa League garantisce alle società introiti nettamente inferiori rispetto a quelli prodotti dalla Champions.

La riforma - Dal 2016, in base al progetto di riforma, la Champions League comprenderebbe 64 team e assicurerebbe più spazio ai paesi di secondo  piano. Colossi come Spagna, Inghilterra e Germania avrebbero al massimo 6 rappresentanti. I club di Lettonia, Bielorussia o Slovacchia, in compenso, potrebbero partecipare con continuità al torneo. L’attenzione di Platini nei confronti delle federazioni minori, evidenzia la Bild, non è casuale: l’attuale presidente della Uefa ha sempre puntato sull'allargamento del movimento e su questa strategia ha costruito il successo nelle elezioni del 2007 che gli hanno consegnato la presidenza della confederazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Borgofosco

    07 Aprile 2012 - 12:12

    Questo personaggio sta distruggendo quel poco di credibilità che ancora regnava nel mondo del calcio. L'assurda intromissione in questioni economiche che, attraverso bilanci 'farlocchi', sta strozzando soltanto alcune società. Non si capisce come alcune società, che non partecipano a competizioni europee possano avere a loro disposizione la possibilità di acquisire molti giocatori. Come fanno a pagarli? Chi verifica i bilanci? Cosa vuol significare il pareggio di bilancio in rapporto alle entrate ed uscite di chi e di cosa?. Cosa determina il patrimonio di una società e la relativa ricchezza? Non ci si può basare, come si fa in Italia, sulla presunzione d'essere la squadra con il maggior numero di fans. Le entrate pubblicitarie ed i soldi delle pay tv sono aleatori. La burla confezionata al Milan(Kruipers) sconsiglia gli abbonati, amanti del calcio, a rinnovare abbonamenti televisivi. L'Uefa e Platini hanno preso in giro i tifosi milanisti?

    Report

    Rispondi

blog