Cerca

start-up

Con Ict Skills Lab nasce rete per Industry 4.0

Con Ict Skills Lab nasce rete per Industry 4.0

Roma, 20 nov. (Labitalia) - Le imprese italiane si stanno preparando alla quarta rivoluzione industriale, che promette di far ripartire l'economia introducendo in azienda le tecnologie intelligenti, basate su dispositivi costantemente interfacciati a Internet, sistemi cyber-fisici e macchinari interconnessi. Questo passaggio evolutivo, noto come Industry 4.0, digitalizzando tutte le aree produttive dell’economia, crea un nuovo modello di fabbrica on demand, optimal, green, innovative, human centred.

Secondo l’osservatorio del Gruppo Quanta, leader nei servizi alle risorse umane operante in cinque paesi (Brasile, Italia, Romania, Stati Uniti, Svizzera), tale cambiamento non comporterà rischi per l’occupazione nel settore manifatturiero, uno dei più importanti per l’industria del nostro paese. Al contrario, l’informatizzazione delle aziende sarà occasione di crescita produttiva e di conseguenza occupazionale.

Così, confermandosi pioniere nel proprio settore, il Gruppo Quanta ha creato la rete di imprese 'Ict Skills Lab', con l’obiettivo di affiancare le aziende italiane ed europee nel connettere macchine, fabbriche, persone e processi produttivi. 'Ict Skills Lab' è oggi la prima rete di imprese che mette a disposizione dei propri clienti prodotti e servizi ad alto valore tecnologico, proponendosi come partner di primo piano nella rivoluzione del sistema produttivo.

Oltre alla multinazionale con sede a Milano, della Rete fanno parte il Gruppo Cadland di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), System Integrator di soluzioni hardware e software e il Gruppo torinese Step, società di servizi di ingegneria leader nell’industrializzazione del prodotto e nell’ottimizzazione dei processi.

"Il contratto di rete - spiega Maurizio Castro, presidente del Gruppo Quanta - sarà nei prossimi anni uno dei principali strumenti per governare il processo di riposizionamento competitivo delle pmi italiane nei mercati internazionali attraverso percorsi scanditi di innovazione del prodotto quale espressione di radicate competenze distintive di tipo tecnologico e funzionale". "A disposizione delle imprese che si connettono in rete, Quanta pone la sua consolidata esperienza di leader nella ricerca, selezione, formazione e somministrazione di profili tecnici ad alta qualificazione professionale e a forte vocazione internazionale”, sottolinea.

La presentazione della Rete 'Ict Skills Lab' avrà luogo il 26 novembre, a Milano, presso la sede del Gruppo Quanta (via Assietta, 19), a partire dalle ore 10. Ma sarà dalle 12 in poi che i partecipanti potranno assistere ai laboratori, durante i quali verranno presentati i più innovativi servizi proposti dalla rete. Tra questi, spicca il Virtual Training, che consente di creare percorsi formativi in cui le metodologie didattiche tradizionali vengono integrate con moduli virtuali in 3D. Il Virtual Training, applicato a contesti produttivi di stabilimento, offre numerosi vantaggi, consentendo di accorciare i tempi di apprendimento fino al 35%, ridurre totalmente i rischi per la sicurezza di ambienti e attrezzature, contenere i costi di impiego di materiali e macchinari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog