Cerca

start-up

Funder35, sostegno di 2,5 mln a imprese culturali non profit

Funder35, sostegno di 2,5 mln a imprese culturali non profit

Roma 26 gen. - (Labitalia) - Sono stati presentati al ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo i 50 progetti selezionati con il Bando Funder35 - l’impresa culturale che cresce, dedicato alle organizzazioni culturali non profit composte prevalentemente da giovani sotto i 35 anni di età, che saranno sostenuti con 2,5 milioni di euro di risorse private (una media di 50 mila euro a iniziativa). Alla presentazione hanno partecipato: Giuseppe Guzzetti, presidente Acri e Fondazione Cariplo; Marco Cammelli, presidente commissione per i Beni e le Attività culturali Acri e Comitato di gestione Funder35; Carlo Borgomeo, presidente Fondazione Con il Sud; Antonio Patuelli, presidente Abi; i rappresentanti delle imprese culturali finanziate.

Durante l’incontro, è stato presentato il protocollo di intesa Acri - Funder35 - Abi per facilitare l’accesso al credito delle imprese culturali non profit selezionate dal Bando, anche attraverso l’offerta di specifici servizi nelle aree incasso e pagamento, anticipazione di credito e finanziamento. Ad oggi hanno già aderito Banco Popolare, UniCredit, Bper Banca, Cassa di Risparmio di Ravenna, Banca Prossima (Intesa Sanpaolo). L’accordo, oltre a rappresentare una grande opportunità per Funder35, costituisce un primo importante segnale di attenzione nei confronti di un settore, come quello delle imprese culturali a carattere giovanile, sempre più strategico per lo sviluppo del Paese.

I 50 progetti selezionati interessano 14 regioni italiane: 9 progetti in Piemonte (province di Asti, Cuneo, Torino); 7 in Campania (province di Avellino, Caserta, Napoli, Salerno); 5 in Emilia-Romagna (province di Bologna, Modena, Parma, Reggio Emilia), 5 in Lombardia (province di Cremona, Milano), 5 in Toscana (province di Firenze, Livorno, Lucca, Siena); 4 nelle Marche (province di Ancona e Ascoli Piceno); 3 in Puglia (province di Bari e Lecce); 2 in Friuli-Venezia Giulia (Udine), 2 in Liguria (Genova, La Spezia), 2 in Sardegna (province di Cagliari e Sassari), 2 in Valle d’Aosta (provincia di Aosta), 2 in Veneto (Padova); 1 in Calabria (Reggio Calabria) e 1 in Sicilia (provincia di Agrigento).

Le imprese culturali sostenute sono attive in diversi settori culturali: danza, teatro, musica, fotografia, cinema, arte, fumetto, enogastronomia e turismo. L’obiettivo di Funder35 è sostenere e accompagnare le imprese culturali già attive e composte prevalentemente da giovani sotto i 35 anni per rafforzarle sia sul piano organizzativo che gestionale, premiando l’innovatività e favorendo la sostenibilità. L’iniziativa è nata nel 2012 in ambito Acri, l’associazione delle fondazioni, dalla sua Commissione per le Attività e i Beni Culturali ed è giunta al secondo triennio. Quest’anno il bando è promosso da 18 fondazioni, abbracciando così larga parte del territorio nazionale.

Oltre ai 50 progetti selezionati, Funder35 ha previsto un percorso di accompagnamento per ulteriori 12 organizzazioni culturali non profit individuate attraverso il Bando: non riceveranno un contributo economico, ma beneficeranno di servizi di supporto formativo e accompagnamento.

Cinque si trovano in Piemonte (province di Cuneo e Torino), 1 in Basilicata (Potenza), 1 in Friuli-Venezia Giulia (provincia di Udine), 1 in Lombardia (Milano), 1 in Puglia (provincia di Bari), 1 in Sicilia (Palermo), 1 in Toscana (provincia di Firenze) e 1 in Veneto (provincia di Rovigo). Queste giovani realtà parteciperanno alla 'comunità di pratiche' di Funder35 per lo scambio di idee, modelli e prassi di successo seguendo un programma formativo coordinato dalla Fondazione Fitzcarraldo. L’elenco e le schede delle iniziative e delle imprese culturali selezionate sono pubblicati sul sito www.funder35.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog