Cerca

start-up

Dotstay, piattaforma di global relocation per trovare casa in 7 giorni

Dotstay, piattaforma di global relocation per trovare casa in 7 giorni

Roma, 19 lug. (Labitalia) - Ogni anno milioni di persone si trasferiscono in una nuova città dovendo così trovare una sistemazione che sia in linea con le proprie esigenze (budget, zona, etc.). Spesso i trasferimenti avvengono in città che non si conoscono, dove non si hanno amici o parenti e con pochi giorni per sistemarsi prima di iniziare gli studi o il lavoro. Come fare, allora, per non perdere inutilmente tempo e soldi? La soluzione ideale l’ha inventata Alessandro Adamo, imprenditore italiano trentaseienne, ex designer d’interni, oggi fondatore e amministratore delegato della piattaforma digitale più innovativa di relocation: Dotstay. La promessa di Dotstay, infatti, è quella di trovare l’abitazione ideale in soli 7 giorni.

Come funziona? È davvero molto semplice, basta andare sulla piattaforma, www.dotstay.com (in arrivo entro l’anno un’App fruibile su tutti i sistemi operativi mobile) e compilare il form nel quale inserire tutte le proprie esigenze per la ricerca della nuova sistemazione nella città di arrivo. A quel punto, il cliente decide come trovare la propria casa, scegliendo tra le due offerte a disposizione sul sito: Free o Smart.

La formula Free prevede che il cliente prenoti online un soggiorno temporaneo per 7 notti, scegliendo uno dei diversi 'Dot' presenti sul sito. Può essere un B&B, un appartamento o un hotel: strutture convenzionate con Dotstay e perfettamente in linea con i prezzi offerti dai vari siti dedicati alla prenotazione di soggiorni per brevi periodi.

Durante la settimana di soggiorno nel 'Dot', al cliente verranno inviate gratuitamente - via mail e sms - 5 notifiche con proposte di affitto a lungo termine, selezionate per lui dallo staff, in base alle richieste indicate nel form online. In questo modo, il cliente può contattare i proprietari e visitare le case in totale autonomia. La selezione delle proposte avviene attraverso l’ampio database di Dotstay che garantisce un tasso di corrispondenza tra domanda e offerta compreso tra l’80% e il 100%.

Con la formula Smart, invece, l’utente verrà accolto in città da un vero e proprio 'angelo custode', chiamato appunto 'Angel', che affianca il cliente dal suo arrivo fino all'ingresso nella sua nuova casa. A questa offerta può essere abbinato anche un 'Dot', qualora l’utente non abbia alcun appoggio presso parenti o amici per la prima settimana; il servizio completo 'Free + Smart' si chiama 'Premium'. Prima dell'arrivo in città del cliente, l'Angel è disponibile per una chiacchierata via Skype in cui si approfondiscono meglio le esigenze del cliente ed è possibile chiedere tutto quello che si desidera per prepararsi al trasferimento: dallo stile di vita alle abitudini del posto, dai ristoranti ai locali più in voga, al fine di fargli vivere il miglior 'soft landing' possibile.

Ogni Angel conosce più lingue in modo da poter supportare al meglio il cliente, qualunque sia la sua provenienza geografica. Si tratta di una nuova figura professionale, che nell'attuale contesto di sharing economy può condividere il proprio tempo libero, gestendolo in totale autonomia e mettendolo al servizio di chi sta cercando casa (sul sito http://www.dotstay.com/ è presente un form dedicato che permetterà di inviare la propria candidatura come Angel).

Una volta giunti in città, l’Angel accompagna il cliente a visitare fino a 5 case selezionate per lui in soli 7 giorni. Le varie soluzioni saranno visionate con la formula 'take or jump': se la casa non fa al caso proprio si passa direttamente a quella successiva. In seguito alla scelta della casa, l’Angel assiste il cliente in tutto: dalla stipula del contratto al check-in in casa, dalle volture di luce e gas al consiglio per un buon ristorante. Insomma, l’Angel è a tutti gli effetti il 'primo amico in città'. Nulla viene lasciato al caso e Dotstay può anche fornire al cliente il servizio di pick up all’aeroporto e procurare una sim card locale per permettere al nuovo arrivato di essere connesso sin da subito con la nuova realtà.

Il servizio Smart ha un costo che varia a seconda del tipo di alloggio: ad esempio, per un bilocale il prezzo è di 559 euro. Sicura del proprio vasto database che già presenta migliaia di opzioni di alloggio, unito all’abilità dell’Angel, Dotstay offre una formula di pagamento 'success fee': una volta prenotato il servizio, verrà congelata sulla carta di credito la cifra da pagare ma la transazione verrà eseguita solo alla fine dei 7 giorni.

“Dopo essermi occupato di design d’interni, un giorno, nel 2012, mi sono ritrovato all’improvviso senza lavoro. Facevo fatica a trovare un nuovo impiego, l’Italia era in piena crisi economica, così, dopo un’attenta analisi di tutto ciò che mi avrebbe permesso di monetizzare, ho iniziato ad affittare la camera da letto del mio bilocale di Milano, trasferendomi a dormire sul divano", racconta Alessandro Adamo, Ceo e Founder di Dotstay.

"E’ stato subito un successo: avevo sempre ospiti - continua Alessandro - e lì ho scoperto che molti di loro erano alla ricerca di un alloggio e trascorrevano ore a districarsi nella giungla delle migliaia di offerte immobiliari, con l’ansia costante delle potenziali truffe, ritrovandosi obbligati a prolungare il soggiorno da me, con il relativo aumento delle spese. Mi ritrovavo a dare loro aiuto e assistenza finendo così per essere il loro angelo custode. Ho capito che nel mercato c’era lo spazio per un nuovo servizio che tenesse conto di tutte queste esigenze. Nel settembre 2013 è nata quindi Dotstay: un’esperienza digitale di relocation che inizia online e approda nel mondo reale, fatto di persone”.

Oggi Dotstay è già operativa nelle città di Milano, Bologna, Torino, Firenze, Perugia, Roma e all’estero a Barcellona e Madrid. Le università sono state fin da subito il partner ideale di Dotstay, grazie alla continua domanda da parte dei loro studenti fuorisede: Ied-Istituto europeo di design, Educatt - Università Cattolica, Tag Innovation School, Mip- Politecnico di Milano, Accademia Costume & Moda e Scuola di lingue Leonardo da Vinci sono solo alcune delle realtà che hanno una partnership ufficiale con Dotstay.

Dotstay, con la sua versione Corporate, è anche un’importante risorsa per multinazionali e grandi aziende italiane con numerose sedi diffuse su tutto il territorio nazionale. Sono già molti, infatti, i grandi partner aziendali che si sono affidati a Dotstay per prendersi cura dei trasferimenti dei propri lavoratori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog