Cerca

campania/napoli

Nuove idee in campo con Campania NewSteel Startup Accelerator

Nuove idee in campo con Campania NewSteel Startup Accelerator

Napoli, 17 ago. (Labitalia) - Le dieci migliori idee innovative di business riceveranno il supporto del nuovo programma di preincubazione e di accelerazione 'Campania NewSteel Startup Accelerator', lanciato dalla Città delle Scienza. Le idee dovranno essere attinenti ai settori Manufacturing 4.0, Creative Industries, Bio Economy, Smart Cities and Green Economy, Ict di nuova generazione, Blue Growth.

Il programma si propone di supportare sia startup che spinoff costituiti da non più di due anni, sia team non ancora costituiti con strumenti e opportunità volti a trasformare le idee di business in progetti imprenditoriali di successo. Si svolgerà presso l’incubatore di Città della Scienza nei mesi di settembre ed ottobre 2016.

Tra i partner dell’iniziativa vi sono: Università degli Studi di Napoli Federico II, eHealthNet, Imast, Marea Coopstartup, Consorzio Area Tech Coroglio, DeRev, Unicredit, STMicroelectronics.

Campania NewSteel Startup Accelerator prevede, inoltre, incontri con investitori ed operatori internazionali che permetteranno di sviluppare al meglio la propria idea imprenditoriale.

Il termine per partecipare al programma è il 26 agosto, dopo questa data, se non è stato ancora raggiunto il numero massimo di 10 proposte, il bando resterà aperto fino al termine ultimo del 30 settembre.

Città della Scienza persegue, quindi, l'obiettivo di sviluppare il tessuto economico della città e della regione, supportando la creazione di startup altamente innovative, attraendo capitali, talenti, imprese, progettualità innovative sul territorio, generando nuove opportunità occupazionali.

Città della Scienza, attraverso il suo Business innovation centre (Bic), promuove un nuovo modello di sviluppo sostenibile, knowledge-based, incentrato sulla promozione dei risultati della ricerca e dell’innovazione in chiave imprenditoriale, e sulla produzione di beni e servizi avanzati, ad alto contenuto di conoscenza.

Il Bic offre spazi e servizi specialistici per supportare la creazione e lo sviluppo di cluster di imprese innovative ed opera sull’intero ciclo di vita delle startup, sostenendole con percorsi specifici di accompagnamento dalla nascita delle idee di business e di primo approccio al mercato fino alle nuove sfide legate a processi di crescita, innovazione e internazionalizzazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog