Cerca

start-up

La startup egoHealth unica italiana in finale al concorso Code_n

Siena, 16 set. (Labitalia) - La startup senese egoHealth è l’unica italiana in finale al concorso internazionale Code_n 2016 promosso dal Gruppo Gft Technologies per premiare le imprese digitali più innovative. La giovane impresa è tra le 52 società provenienti da undici paesi che si contenderanno il premio da 30 mila euro nella cerimonia finale del Code_n new.New Festival, che si terrà presso il Centro per l’arte e la tecnologia dei media di Karlsruhe, in Germania, dal 20 al 22 settembre.

Selezionata tra 385 candidature, egoHealth ha sviluppato Stet Clean, un dispositivo indossabile per disinfettare automaticamente lo steto/fonendoscopio grazie all’azione dei Led ultravioletti di lunghezza d’onda UV-C. Stet Clean, sviluppato in collaborazione con Light Progress, è certificato come dispositivo medico classe I ed è in commercio dal luglio scorso. egoHealth, fondata nel 2013, è costituita da un team di quattro professionisti, di cui tre sono professori e ricercatori dell’Università di Siena con una rilevante attività scientifica nel campo della bioingegneria e della sanità pubblica, ha sede a Siena ed è affiliata a Toscana Life Sciences.

Insieme all’impresa senese, candidata per il cluster HealthTech, sono in finale al contest trentadue startup dalla Germania e cinque startup dal Regno Unito, compresa un’azienda proveniente dall’Università di Oxford. Sono in lizza anche tre società dagli Stati Uniti e tre dall’Austria. Due startup arrivano dalla Svizzera e due dalla Spagna, mentre Danimarca, Olanda, Israele, Italia e Turchia saranno rappresentate ciascuna da un’impresa. “Le nostre startup finaliste sono un segnale rilevante di come possiamo affrontare le sfide digitali del 21mo secolo”, commenta Ulrich Dietz, fondatore di Code_n e Ceo di Gft Technologies SE. “Da Israele alla Germania, fino agli Stati Uniti, queste giovani imprese presentano un’interessante gamma di soluzioni digitali nei quattro cluster Applied FinTech, Connected Mobility, HealthTech e Photonics 4.0.”, sottolinea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog