Cerca

Dalla Russia investimenti nello sfruttamento e nella ricerca dello shale gas

Sostenibilita

0

Mosca, 12 apr. -(Adnkronos) - La Russia investirà nella ricerca e nello sfruttamento dello shale gas, ad annunciarlo è stato Valdimir Putin ieri nell'ultimo suo discorso da Primo ministro davanti alla Duma russa. Putin, che il 7 maggio diventerà Presidente della Federazione, ha detto che la Russia deve raccogliere la sfida statunitense e di alcuni paesi europei che sono già fortemente impegnati nello sfruttamento di questo gas che viene estratto attraverso la frantumazione di rocce profonde. ''Le aziende del nostro Paese, ha detto il premier russo, devono essere pronte ed affrontare la sfida'' e questo anche nell'ottica di un profondo cambiamento tecnologico che porterà, ha proseguito Putin, ad un cambiamento radicale dei mercati energetici globali.

Secondo l'EIA, l'agenzia d'informazione del governo Usa sull'energia, la produzione di gas naturale degli Stati Uniti ha superato quest'anno, per la prima volta, quella della Russia, mettendo il Pese al vertice della produzione mondiale. Ora i prezzi del gas sono in discesa e questo sta spingendo Cina e Polonia ad intensificare la loro attività di ricerca e sfruttamento dei giacimenti di shale gas per arrivare a ridurre la loro dipendenza dal gas russo.

In Europa l'approccio allo shale gas è abbastanza contrastato, a fronte di una Polonia che investe, ci sono la Francia, la Romania e la Bulgaria dove la ricerca è stata fermata dalle preoccupazioni ecologiste. Non la prima volta che Putin affronta il tema dello shale gas, lo aveva già fatto 18 mesi fa sollecitando la Gazprom ad entrare con decisione nel settore. Ora, da Presidente, probabilmente le sue sollecitazioni saranno più efficaci.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media