Cerca

Dall'Ue accesso all'energia sostenibile per 500 mln persone entro il 2030

Sostenibilita

0

Bruxelles, 17 apr. (Adnkronos/Aki) - Accesso all'energia sostenibile a 500 milioni di persone nei paesi in via di sviluppo entro il 2030. E' l'iniziativa "Energising development" lanciata dal presidente della Commissione Ue José Manuel Barroso, nel quadro del programma Onu Se4all ("Sustainable energy for all") avviato lo scorso novembre dal segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon. Uno degli strumenti proposti da Bruxelles è la creazione di un nuovo meccanismo finanziario di assistenza tecnica da 50 milioni di euro per i prossimi due anni che punta sull'effetto leva e le partnership pubblico-privato per sostenere quei paesi in via di sviluppo che decidono di aderirvi.

"E' fondamentale il legame tra energia e sviluppo", perché "senza accesso all'energia, non raggiungeremo gli obiettivi del Millennio", ha sottolineato Barroso presentando la proposta dell'esecutivo comunitario, per cui è stato organizzato un summit ad hoc a Bruxelles. "Mettendo insieme i nostri partner, il settore privato e la società civile, lavoreremo fianco a fianco per far diventare realtà questo obiettivo", ha aggiunto il leader Ue.

Un impegno accolto con favore dal segretario generale dell'Onu, presente all'evento, secondo cui la "forte leadership" della Commissione Ue "nel mettere al centro delle sue politiche di sviluppo l'energia aiuta a posizionarla in cima all'agenda dello sviluppo globale". Oggi vivono infatti senza energia una persona su cinque, mentre due milioni di persone muoiono ogni anno per problemi respiratori provocati da inquinamento domestico da carburanti sporchi.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media