Cerca

Auto elettrica a gonfie vele negli Usa, cresce l'interesse del pubblico americano

Sostenibilita

Roma, 18 apr. - (Adnkronos) - I veicoli elettrici potrebbero diventare il cavallo di battaglia...
0
Roma, 18 apr. - (Adnkronos) - I veicoli elettrici potrebbero diventare il cavallo di battaglia...

Roma, 18 apr. - (Adnkronos) - I veicoli elettrici potrebbero diventare il cavallo di battaglia dell'industria dell'auto statunitense nel prossimo futuro. Uno studio dell'UCS (Union of Concerned Scientist) ha appena messo a confronto su un'unica piattaforma veicoli elettrici, convenzionali e ibridi con le tariffe e gli incentivi adottati dai vari Stati dell'Unione. Secondo lo studio la scelta di un veicolo elettrico, oltre contribuire in maniera minore rispetto a qualsiasi altro veicolo ibrido o convenzionale al riscaldamento globale, ha una crescente convenienza sia per quanto riguarda i costi di esercizio, destinati a scendere rispetto ad un incremento dei prezzo del petrolio, sia rispetto alla durata ed alla manutenzione, inferiori rispetto a quelle dei veicoli convenzionali.

Negli Stati Uniti le aziende specializzate e non nella produzione di veicoli elettrici sono 18 ma il numero, in funzione di un crescente interesse dal parte del pubblico americano, è in continuo aumento; e questo avviene nonostante i prezzi dei veicoli elettrici siano dai 5 ai 10.000 dollari più alti rispetto ad un paragonabile veicolo convenzionale. In Europa le aziende specializzate sono 22, la metà circa in Italia. Secondo i dati del CEI-CIVES, (Commissione Italiana Veicoli Elettrici Stradali), in Italia circolano circa 53 mila veicoli elettrici, di questi 8.700 sono adibiti al trasporto merci, 3.100 al trasporto pesone, 950 sono gli autobus, 5.400 i quadrcicli e 35 mila di motocicli.

Gli italiani, e questo secondo una recente ricerca GFK-Eurisko, sono per favorevoli ai veicoli elettrici, con una maggiore propensione negli adulti (79%) seguiti dai giovani (73%) a cui fa anche riscontro il 76% delle aziende favorevoli ad utilizzare per il proprio parco veicoli proprio quelli elettrici. Ed è proprio dalla aziende che, crisi permettendo, potrebbe venire il maggiore impulso per il settore; secondo stime fornite da Virgilio-Gogreen, le aziende potrebbero assorbire fino a 200 mila veicoli elettrici e questo anche in vista della normativa europea che fissa a 95gr/km il limite massimo di emissioni per le auto entro il 2020. Per avere un'idea, le migliori auto ibride disponibili oggi sul mercato hanno emissioni per 105gr/km mentre i veicoli elettrici si fermano a 71gr/km. In Italia le aziende produttrici di veicoli elettrici sono una decina, tra queste la Lamborghini che ha realizzato un prototipo di super car elettrica. I prezzi non sono proprio economici e vanno dai 10 ai 30 mila euro, dream car escluse.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media