Cerca

Royal Wedding

Le regole per un matrimonio reale britannico

Tutte da bambine hanno sognato di diventare un giorno principesse ma siamo certi che sia proprio come ce lo eravamo immaginate?

28 Novembre 2017

0
Le regole per un matrimonio reale britannico

Care amiche,

eccoci qui insieme oggi per parlare di matrimoni reali britannici. Negli anni i matrimoni reali ci hanno sempre appassionato o meglio affascinato. Sappiamo che il mondo Reale Britannico è un mondo complicato e colmo di regole e comportamenti che sono particolarmente legati alla tradizione e quindi eccoci qui a scoprire insieme quali sono le abitudini reali legate al magico mondo del wedding. Se pensavate che pianificare e progettare il vostro matrimonio fosse una sfida complicata e stressante pensate cosa possa significare sposarsi ed essere un membro della famiglia reale britannica.


La proposta

Come abbiamo detto la famiglia reale britannica è molto attenta alle regole ed è molto attaccata alla tradizione che si tramanda da generazione in generazione. Nel 1772 è stato infatti è stato creato un atto del Parlamento della Gran Bretagna che prescriveva le condizioni alle quali i membri della famiglia reale britannica possono contrarre un matrimonio valido. In questo atto viene specificato che i discendenti reali debbano avere l’approvazione del sovrano per poter convolare a nozze. Tra le diverse regole che sono state pattuite in questo atto troviamo anche quella che vieta ai reali britannici di sposare persone con una fede religiosa cattolica.

Ad esempio per il matrimonio del nipote maggiore della Regina, Peter Phillips nel 2008, la futura moglie Kelly si convertì dal cattolicesimo romano alla fede Anglicana, così suo marito avrebbe mantenuto il suo posto come undicesimo in linea per il trono.

La location

La location più tradizionale per una cerimonia reale è la cappella reale a St. James Palace, che ospitava i matrimoni della Regina Anna (1683), Giorgio III (1761), Giorgio IV (1795), Queen Victoria (1840), e George V (1893). Le coppie reali più recenti hanno però optato per scelte differenti rispetto alla piccola cappella, che può ospitare solamente 100 persone, visto che le cerimonie sono diventate sempre più uno spettacolo pubblico.


Le Damigelle D’Onore

Le Spose inglesi sono accompagnate da un gruppo di damigelle d'onore, di solito sono le ragazze più giovani nell’età compresa tra i 10 ed i 12 anni a ricoprire questo ruolo. La regina aveva otto damigelle, e Diana ne aveva cinque, che andavano di età tra i 5 e i 17 anni. Kate ha scelto di cambiare la tradizione poiché ha optato come damigella d’onore proprio sua sorella Pippa che all’epoca aveva l’età di 27 anni ed è attualmente la più anziana damigella reale.

La lista degli ospiti

Ad un evento esclusivo come un matrimonio regale, la lista degli ospiti è tutto. La famiglia reale si siede sul lato destro della Chiesa, a meno che lo sposo non sia di origini reali, in qual caso si siederanno a sinistra. Gli ospiti maschi sono tenuti a indossare uniformi militari, Abito da mattina (cappotti a petto singolo con le code) o abiti da salotto (quello che noi consideriamo un vestito d'affari). L’ abbigliamento femminile è meno specificamente delineato, anche se i cappelli sono un must.


Bouquet

Quando la regina Vittoria sposò il Principe Alberto nel 1840, portò il Mirto, conosciuta come l'erba dell'amore, nel suo bouquet. Dopo il matrimonio, Victoria piantò un arbusto di mirto nel suo giardino presso la casa Osborne sull'isola di Wight. Ogni sposa reale oggi nel suo bouquet introduce un rametto strappato dallo stesso arbusto. Kate ha portato un piccolo bouquet cablato a forma di scudo, progettato da Shane Connolly. Kate lasciò il suo bouquet nell'Abbazia di Westminster nella tomba del guerriero ignoto, una tradizione iniziata dalla defunta Regina madre.


Insomma queste sono solamente alcune delle regole reali. Ma sono sempre ben seguite e rispettate dai giovani reali britannici. Si tratta pur sempre di un grande evento pubblico seguito in diretta televisiva (e non solo) da tutto il mondo. Diventare una principessa è sempre stato il sogno di tutte fin da bambine ma siamo ancora certe che sia davvero così bello come nelle favole ora che abbiamo imparato qualcuna delle loro rigide regole?

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media