Cerca

A Roma

La confessione di Marchini: "Ho fallito nel matrimonio"

2

Alfio Marchini si è confessato davanti a Gaetano Quagliariello e ai cattolici arrivati al Tempio di Adriano a Roma per sentirlo, e per la prima volta ha citato anche la sua vita personale. "Ho fallito nel matrimonio - ha detto il candidato sindaco di Roma - ma questo non significa che non creda nel matrimonio. Anzi, credo che sia la cellula fondante della società, e lo ripeto sempre ai miei 5 figli". È un Marchini ispirato, e un pizzico filosofo. Così parla della felicità "che non è mai personale e solitaria, ma possibile solo con un legame", e della libertà, che anche questa passa attraverso un progetto con altri. Metafore di una società che ha perso radici e appartenenza, che però gli servono a parlare di Roma: secondo lui i romani quelle radici hanno ancora nei propri quartieri. Per questo Marchini vuole partire da lì... 

di Franco Bechis

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alkhuwarizmi

    14 Maggio 2016 - 20:08

    Libero non perde occasione per cercare di tirare la volata a Marchini. Bechis, ma che minchia fai ?

    Report

    Rispondi

  • nick2

    14 Maggio 2016 - 20:08

    Sì, bravo, e con quale mezzo si presenta in questi quartieri? Con la Panda (attenzione, porta male) o con la Ferrari grigia che non usa quando va dai poveracci per non ostentare ricchezza? E cosa racconta? “Il matrimonio è indissolubile e cellula fondamentale della società, ma io l’ho dissolto” e “Se mio figlio si fosse fatto le canne non sarebbe uscito dal coma”. Buffone!

    Report

    Rispondi

media