Cerca

Le nuove telefonate di Ruby Così la volevano zittire

In un'intercettazione, il direttore di Chi dà alcuni consigli alla ragazza. "Morditi la lingua e non rispondere al telefono"

 

Continuano ad emergere le intercettazioni con protagonista Ruby e pubblicate dal sito di Repubblica. In quest'ultima telefonata, la ragazza marocchina parla con Alfonso Signorini, il direttore di Chi e conduttore di Kalispéra, la trasmissione televisiva a cui Ruby concederà la prima intervista in esclusiva dopo che era scoppiato lo scandalo. Signorini è preoccupato per quanto uscito sui giornali dove vengono riportare alcune dichiarazioni della ragazza. "Qui è un macello. La situazione sta degenerando sempre di più" dice allarmato il direttore di Chi. Ruby appare disorientata, confessa di non aver mai parlato con i giornalisti. Poi arriva il consiglio di Signorini: "I tuoi avvocati devono smentire all'Ansa, se no ci vai di mezzo tu. Quindi non parlare, morditi la lingua e non rispondere al telefono". 

Guarda il video su LiberoTv: Ruby: "Il Capo mi ha scritto cosa devo dire"

Sta zitta - Ruby è sorpresa da tanta attenzione nei suoi confronti e in una delle telefonate intercettate, cerca di impressionare una sua amica. "Mi hanno cercato undici giornalisti" dice la ragazza. Ma la risposta della donna dall'altro capo del telefono è perentoria: "Non parlare. non dire niente. Non dire nulla di loro", riferendosi a Berlusconi e altri personaggi coinvolti nell'inchiesta come Emilio Fede e Lele Mora. Poi una velata minaccia: "Non tradirli perché se non li tradisci ti aiutano".

L'incontro con il Cav - In un'altra intercettazione, Ruby ammette di aver incontrato Silvio Berlusconi. Lui e il suo avvocato l'hanno caldamente invitata di stare tranquilla, tutto si risolverà. La ragazza deve seguire una sorta di "copione" per rendere la sua immagine credibile davanti alle telecamere. Infatti, pochi giorni prima dell'intervista a Signorini, viene intercettata una telefonata con protagonisti Ruby e il suo fidanzato Luca Risso. Al compagno, spiega di essere in compagnia di "due persone mandate lì da Signorini". I due emissari sono lì per farle imparare a memoria ciò che deve dire durante l'intervista: "Me lo ha scritto il Capo.." rivela Ruby, riferendosi probabilmente al Cav.

 

Milano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    23 Novembre 2012 - 10:10

    Il fanatismo non ha limiti. C'é , senza limiti, lo sdegno giustificato.

    Report

    Rispondi

  • toroinfuriato

    29 Aprile 2012 - 12:12

    Fermo restando che ognuno è libero di fare quello che vuole, nel rispetto delle libertà altrui e della legge. Premesso che non condivido assolutamente l'operato di Silvio, perché si è comportato da irresponsabile: sapendo che tutti gli davano la caccia. Una caccia talmente serrata da mettere sotto controllo non i telefoni, ma una singola cella telefonica: con buona pace del sacro santo diritto alla libertà(ma vale solo quella di stampa dei giornalisti e tribuni televisivi filo comunisti). Il consiglio che ti voglio dare, caro UNGHIANERA, è: " vatti a far grattare"; perché secondo me ti pizzica troppo il c..o. Non ti posso aiutare perchè a me piace la gnocca e non la carne di porco. Saluti e spero di non leggere più le tue coglionate. Vatti a comprare l'unità e/o il fatto quotidiano (cartacei) così ci scrivi gli appunti contro Berlusconi e te li rileggi con comodo al cesso. Senza disturbare la gente veramente liberale.

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    28 Aprile 2012 - 12:12

    il tuo difendere i comportamenti poco consoni a un leader di partito e pdc è sempre più penoso. prima dici che, al contrario di molti italiani, lui le puttane le faceva andare a casa sua (per prima cosa ti rammento che palazzo Grazioli è stato equiparato allo stesso stato di palazzo Chigi per volere Di Silviuccio, e quindi il satrapo faceva cene "eleganti" con puttane in una sede istituzionale quando era a roma, e gia la cosa mi sembra grave), ora le chiami ragazze mandate da amici. gli amici, caro, mandavano puttane per avere (secondo te gli amici di silvietto sono tutti così generosi?)

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    28 Aprile 2012 - 12:12

    per avere favori e magari aiuti nelle varie commesse che lui, essendo uno degli uomini più potenti di Italia, poteva in qualche modo agevolar secondo gli inquirenti, inoltre il porno premier, le ragazze spesso le pagava lui stesso o il suo segretario. Ruby non ha denunciato sinvietto? sarà anche una puttana ma non è scema, secondo te rinunciava a una montagna di soldi? inoltre sembra che i primi contatti con lei li abbia avuti con l'infedele Fede,

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog