Cerca

Procure rosse

De' Manzoni: le bizzarre coincidenze delle indagini

Il blitz della magistratura al Monte dei Paschi di Siena arriva dopo le elezioni. Solo un caso che non sia stato fatto prima?

"La vita è piena di bizzarre coincidenze. Per esempio, pochi giorni dopo le elezioni, assistiamo a questo spettacolare blitz della magistratura al Monte dei Paschi di Siena, banca nella quale non è che le amministrazioni rosse di Comune e Provincia non c’entrino nulla. E il giorno seguente salta fuori che  nell’inchiesta su Filippo Penati, l’ex braccio destro di Bersani al centro di un presunto quanto vorticoso giro di tangenti, sono indagate altre sei persone, tra le quali due imprenditori particolarmente vicini a Massimo D’Alema", spiega Massimo De' Manzoni su Libero in edicola oggi, venerdì 11 maggio. Peccato però che le "bizzarre coincidenze" accadano pochi giorni dopo le elezioni, mentre nelle settimane che le hanno precedute la Lega Nord è stata travolta dallo scandalo (la bellezza di sei procure indagavano sul Carroccio) e a danneggiare il Pdl si era (ri)sollevato il chiacchiericcio a base di bunga bunga. Bizzarre coincidenze? Il videocommento del vicedirettore di Libero, Massimo De' Manzoni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog