Cerca

Intervista infuocata

Trap show tra "porco zio" e insulti ai giornalisti

Il ct dell'Irlanda inviperito per le domande sull'esclusione di Foley. "Mi sembra di parlare con dei tonti"

Giovanni Trapattoni è uno spettacolo continuo. Soprattutto quando risponde alle domande dei giornalisti. Questa volta ha perso la pazienza dopo l'ennesima domanda sull'esclusione di Foley. E dopo aver dato dei "tonti" ai cronisti presenti, si è lasciato andare al suo ormai caratteristico "porco zio". "Vi ho già spiegato perché ho scelto un giocatore al posto di un altro, non voglio più parlarne. Basta". L'Irlanda calcistica è divisa sulla scelta del mister di aver escluso il difensore Kevin Foley a favore di McShane. "Ma io chiedo a voi: McShane è irlandese o straniero? Ho convocato un altro giocatore irlandese, non vedo qual è il problema". Spazio anche per un la scaramanzia. "Il secondo posto nel girone? Magari, ma aspettate che mi giro e faccio un gesto scaramantico". Poi il consueto campionario di metafore e frasi in un idioma a metà strada tra italiano e inglese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog