Cerca

Viaggi spaziali

"Curiosity" atterra su Marte: 7 minuti di terrore

Ecco l'ultimo video NASA in cui i team member della missione raccontano gli ultimi minuti dell'atterraggio della sonda "Curiosity" sul Pianeta Rosso. Il gigantesco robot ha seguito una procedura mai sperimentata prima: è entrata nell’atmosfera marziana decelerando velocemente e aprendo il paracadute, che poi è stato espulso andandosi a schiantare a circa 150 metri dalla Curiosity. Grosso e pesante come un’auto 'Smart', il robot ha un reattore nucleare che alimenta, oltre ai laboratori di analisi a bordo, anche un laser capace di vaporizzare la roccia fino a 7 metri di distanza per analizzarne la composizione. Dispone in tutto di dieci strumenti, per un peso complessivo pari a una tonnellata, che avranno lo scopo di perlustrare fino al 2014 uno dei luoghi più interessanti di Marte: l’inesplorato cratere Gale, una formazione da impatto vecchia almeno 3,5 miliardi di anni abbastanza per poter aver assistito all’eventuale presenza della vita sul Pianeta Rosso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bigdreamer

    07 Agosto 2012 - 13:01

    Possibile che ci continuino a proporre e giustificare imprese spaziali miliardarie alla ricerca di sassolini e batteri fossili nelle rocce meteoritiche invece di svelare finalmente quello che la NASA già sa sulla vita e sulle basi aliene sulla Luna e su Marte grazie a centina di foto e di filmati in suo possesso? Quando gli USA apriranno davvero i loro x-files e gli hangar e i laboratori dove sono conservati i dischi volanti degli UFO-crash ed i relativi corpi degli occupanti? Siamo stanchi di essere presi in giro con palloni sonda, palloncini, stormi di uccelli che riflettono la luce delle città per giustificare avvistamenti di ufo e di flottiglie di dischi volanti... Attendiamo... ma nel frattempo pensiamo, leggiamo, vediamo, parliamo e ci informiamo... SEMPRE !!!

    Report

    Rispondi

blog