Cerca

Il video

Il trailer de "L'innocenza dei Musulmani" il film che ha incendiato la Libia

Il film è stato realizzato dallo statunitense-israeliano Sam Bacile

Ecco il trailer del film considerato blasfemo che ha innescato l'ondata di violenza in Libia e in Egitto e l'assalto all'ambasciata americana a Bengasi in cui hanno perso la vita l'ambasciatore Usa Christopher J. Stevens e tre marines. Il film intitolato L'Innocenza dei Musulmanì è stato realizzato dallo statunitense-israeliano, Sam Bacile, promotore immobiliare 54enne. Secondo i fondamentalisti rappresenta il profeta Maometto come un donnaiolo e truffatore.

Bengasi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bozzicolonna

    20 Settembre 2012 - 11:11

    il problema, come sempre, vuoi di religione , vuoi di politica o di altro, sono gli integralisti! stronzi come non mai . non si accorgono neanche della puzza che emettono.. purtroppo è dura ucciderli tutti ma si potrebbe provare no?

    Report

    Rispondi

  • raucher

    17 Settembre 2012 - 20:08

    anch'io mi considero agnostico e volevo specificare che gli islamici non consentono mai una minima critica da parte di coloro che non apprezzano le religioni, come i cattolici di 500 anni fa , quindi non vedo per quale motivo si debba essere , nei loro confronti , tanto political correct.Forse che loro sono tanto sensibili quando massacrano gli altri?

    Report

    Rispondi

  • pinux3

    16 Settembre 2012 - 11:11

    A parte che non "odio" gli americani (non sarebbe ora di piantarla con questi clichè?), a parte che manifestazioni di intolleranza contro gli islamici negli USA non sono certo mancate (penso ad es. a quel "predicatore" cristiano-integralista che ha bruciato in pubblico il Corano), quello che dici è ovviamente vero, è anche vero però che non ci voleva molto a immaginare che una provocazione del genere avrebbe scatenato le "ire" degli islamici e che i gruppi fondamentalisti ne avrebbero "approfittato" per portare avanti i loro disegni politici. Allora mi chiedo come mai qui tutti se la prendano con gli islamici e a nessuno venga in mente di stigmatizzare un fatto che persino uno come Casini ha definito "vergognoso"...

    Report

    Rispondi

  • pinux3

    16 Settembre 2012 - 10:10

    A parte il fatto che non mi considero ateo ma agnostico, il fatto che i fondamenntalisti islamici la pensino in quel modo credi forse che mi crei qualche problema?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog