Cerca

Presidenziali Usa

Gaffe di Mitt Romney fuori onda:
"Il 47% degli elettori sono parassiti"

Lo sfidante di Obama ripreso di nascosto da una telelecamera: "E' gente che non paga tasse, non li raggiungeremo mai, non me ne preoccupo"

Il filmato è stato messo sul web dal magazine "Mother Jones" scatenando polemiche che potrebbero fargli perdere la corsa alla Casa Bianca

 

Questa volta la gaffe è grossa, e secondo alcuni analisti potrebbe fargli perdere la corsa alla presidenza. "C'è un 47% di gente che vota Obama e che dipende dal governo, credono di essere vittime, credono che il governo debba prendersi cura di loro, che abbiano diritto alla salute, al cibo, alla casa, a quello che voi volete. E' gente che non paga tasse, non li raggiungeremo mai, non me ne preoccupo", è il Romney-pensiero, espresso durante un incontro con i donatori e ripreso di nascosto da una videocamera. Il filmato è stato messo sul web dal magazine liberal Mother Jones. Il campo di Barack Obama non si è fatto sfuggire l’occasione per riportare al centro della battaglia elettorale il tema del Romney miliardario e ben lontano dalla vita quotidiana dei cittadini. "E' davvero scioccante che un candidato dichiari che metà degli americani si credano vittime", ha affermato Jim Messina, coordinatore della campagna del presidente americano. "E' difficile essere il presidente di tutti gli americani", ha aggiunto, "quando già non tieni in considerazione metà della nazione".

Da parte sua Romney riconosce di aver parlato "in  modo non elegante", ma difende la sostanza delle sue affermazioni. "Sono  sicuro che avrei potuto parlare in modo più chiaro ed efficace di quanto ho fatto" ha dichiarato il repubblicano in una conferenza stampa convocato non appena tutti i media americani hanno cominciato a  rilanciare la frase rubata durante una raccolta di fondi da 50mila dollari a coperto. Ma Romney ha in pratica difeso il messaggio di fondi di quel discorso: "la mia campagna è centrata sulla necessità che le persone  prendano maggiore responsabilità - ha detto - perchè è in gioco la   direzione che prende il paese, noi crediamo in una società incentrata  sul governo che concede sempre più benefit? O noi crediamo invece in una società fondata sul libero mercato in cui le persone possono inseguire il proprio sogno?".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog