Cerca

Il video

Massimo De Manzoni: Monti ci bastona e ci lascia al buio

Il commento del vicedirettore di Libero alla nuova legge per la stabilità approvata nella notte dal governo di Mario Monti

Dai tagli alla sanità a quelli psicologicamente terrificanti alle illuminazioni delle città, sono quste le nuove norme che il tecnico Monti ha inserito nel nuovo piano per l'austerity

Nel suo video editoriale, il vicedirettore Massimo De Manzoni commenta la nuova legge per la stabilità approvata dal governo di Mario Monti. "Questa manovra è composta da alcuni tagli, tagli alla sanità e tagli alle illuminazioni delle città, una cosa psicologicamente terrificante" specialmente dopo lo spettacolo di luci visto durante lo show di Celentano a Verona "Tutto questo non sarà più possibile perché quella bellissima città sarà completamente oscurata per le nuove norme di austerity". Oltre ai tagli alle illuminazioni, il governo tecnico ha pensato bene di farne nuovi anche alla sanità che graveranno sui cittadini ma c'è una cosa che è stata dimenticata da tutti, ovvero i costi standard della sanità e i "margini di spreco e ruberia enormi" che ci sono in tutta Italia. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • danianto1951

    12 Ottobre 2012 - 09:09

    in questo .... che ormai è diventato Libero?

    Report

    Rispondi

  • tasietira

    11 Ottobre 2012 - 23:11

    Con l'avvento del governo tecnico l'taliano si sente ri(FIORITO).

    Report

    Rispondi

  • pepita

    10 Ottobre 2012 - 17:05

    La delinquenza ringrazia. Un ulteriore risparmio si avrebbe nel non asflatare più le strade, nel non fare nessun lavoro pubblico e l' Italia entrerebbe a pieno titolo nel terzo mondo. Ma quelli che non hanno voluto le centrali nucleari sono contenti di rimanere al buio?Dimenticavo un ulteriore risparmio sarebbe rappresentato dalll'eliminazione della corrente elettrica dalle abitazioni, fiorirebbero imprese per la fabbricazione delle candele e così ci sarebbe la crescita agognata da Monti ed i cittadini non dovrebbero più rivolgersi agli arabi per interpretare quanto descritto in bolletta, senza contare che non verserebbero più un centesimo di addizionale ai vari enti famelici presenti in bolletta.

    Report

    Rispondi

blog