Cerca

La truffa

Il pacco napoletano sbarca negli Stati Uniti

Vittima della truffa, Jalonta Freeman che, posto di un nuovissimo iPad, ha trovato uno specchio

La donna, ferma ad una stazione di servizio di Arlinton in Texas,  ha acquistato un iPad nuovo di zecca dal valore di 800 dollari, a soli 200 ma dopo pochi secondi l'affare si è trasformato in una brutta sorpresa: al posto del tablet solo uno specchio

 

Quando il famoso "pacco napoletano" supera i confini nazionali, attraversa l'oceano Atlantico e vola dritto negli Stati Uniti. Protagonista della vicenda è stata Jalonta Freeman che, ferma ad una stazione di servizio di Arlington in Texas,  è diventata vittima di un truffatore che le proponeva un iPad nuovo di zecca dal valore di 800 dollari, a soli 200 dollari. Incoraggiata dalla famiglia, che la invitava a non rifiutare un'offerta del genere, Jalonta non ci ha pensato due volte e ha acquistato il tablet pagandolo ovviamente in contanti ma la sorpresa era dietro l'angolo. Una volta intascati i soldi, l'uomo è salito in macchina ed è scappato e, solo a quel punto, la donna ha aperto la scatola e ha scoperto la verità: al posto del tablet c'era uno specchio ma ormai era troppo tardi. 

 

Texas

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iltrota

    12 Novembre 2012 - 11:11

    Cervelli in fuga !!!!!

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    11 Novembre 2012 - 11:11

    Beh,che senso ha scomodare i napoletani,per quanto,molti sono stronzi ? Sarebbe come paragonare i californiani che mandano i rifiuti tossici in Texas agli imprenditori del Nord Italia che,facendo accordi con la Camorra,avvelenano la Campania coi rifiuti tossici delle loro aziente...

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    10 Novembre 2012 - 16:04

    Che siano andati in america a rifilare i pacchi, visto che qui c'è crisi e nessuno compra più niente ?

    Report

    Rispondi

blog