Cerca

Tommasi

Sara torna in video con un sexy rap contro lo spread e il partito delle banche

7 Gennaio 2013

3
Si chiama "Cacciamo i mercanti del tempio" la nuova fatica on line di Sara Tommasi. Ma questa volta non si tratta di un porno, ma di un rap contro il "Pub", il partito unico delle banche. Il video girato insieme al rapper Flycat la showgirl è uno spot per la campagna di Alfonso Luigi Marra contro il signoraggio. "Abbiamo poi voluto fare interpretare a Sara, insieme a Flycat, questo video clip perché", spiega Marra, "nel tentativo di screditarla come testimonial del signoraggio, oltre che approfittare, attraverso i loro sicari, dei suoi temporanei ma forti problemi psichiatrici per drogarla e farle fare quello che volevano, sono quasi giunti al punto di causarne la morte da overdose, e abbiamo voluto mostrare che il loro tentativo è fallito e che, da questo, fino a tutti gli altri crimini che commettono quotidianamente contro la società, contiamo dovranno vedersela presto con una magistratura che si ispiri a criteri diversi da quelli ai quali la magistratura si è ispirata finora.  Ci spiace che in favore di Monti, e quindi del signoraggio e del Bilderberg, si sia schierato anche il Vaticano, ma d'altra parte era implicito, oltre che notorio, che il Vaticano fosse contiguo a queste forze, perché altrimenti avrebbe potuto sgominarle in un attimo". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruggero

    07 Gennaio 2013 - 14:02

    Lo dice anche Marra (ma chi è poi questo bagaglio ?), .......ha forti problemi psichiatrici !!!

    Report

    Rispondi

  • soleados

    07 Gennaio 2013 - 14:02

    ecco,sara tommasi, un'altra alleata del berlusca: w il partito delle PUTTANE!

    Report

    Rispondi

  • sig.nessuno

    07 Gennaio 2013 - 13:01

    A me ricorda gli sketch televisivi di alcune trasmissioni trash in cui viene utilizzata una persona con problemi psichici come scimmietta da circo per far ridere la gente coprendo il tutto come un tentativo di integrazione.

    Report

    Rispondi

media