Cerca

Il prof e il web

Monti su Facebook: Mina, Modugno, il primo video e i primi insulti

Un debutto ufficiale non proprio in pompa magna. Dopo Twitter, Mario Monti ha inaugurato la propria pagina Facebook (già attiva da qualche mese, ma senza post) riempiendola di informazioni personali (dai gusti in fatto di film e musica alle citazioni preferite) e caricando un primo video: l'annuncio, a scoppio ritardato, della propria "salita in campo". "Una scelta difficile che sento come dovere morale - spiega un placido premier -. Insieme siamo riusciti a uscire da questa crisi che avrebbe distrutto l'Italia e l'Europa. Ora è tempo di mobilitare energie fresche della società civile per dare più serietà alla politica". L'ex direttore del Tempo Mario Sechi, candidato per Monti e suo responsabile della comunicazione, ha detto di voler fare del professore un Obama italiano. A giudicare dall'entusiasmo dimostrato nel video, c'è molto da lavorare. E naturalmente, come da prassi dei social network, la bacheca è stata subito invasa dai dileggi e dagli sfottò dei suoi critici. "Guardi professore che si ritira non c'offendiamo", "Come si fa a votare una persona che ha massacrato la gente senza toccare banche, chiesa e casta?", giusto per citare due commenti a caso tra le centinaia. E se i like non sono tantissimi (circa 6.200 venerdì mattina, 18 gennaio), perlomeno il "salve" sobrio e un po' triste con cui Monti ha iniziato a postare solo il 13 gennaio scorso ha spezzat la sequela di link e post di insulti pesantissimi che hanno invaso per settimane la bacheca snobbata dal prof.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • robin-ud

    27 Gennaio 2013 - 09:09

    Ma cosa vuol fare Monti ? Affamarci tutti ? Non merita neanche la coppa del nonno ! Dice che siamo i topini del flauto ? Bè se noi siamo i topini lui è una pantegana ! Siamo lo zimbello internazionale ? E lui che risultati ha ottenuto ? Zero, zero assoluto e non vorrei essere neanche nella Bocconi....rossirei per la vergogna di aver dato la laura in economia al cosiddetto prof. ! Più che economia, gli darei la laurea honoris per lo sperpero di soldi nostri ! ROBIN-UD

    Report

    Rispondi

  • liberal1

    25 Gennaio 2013 - 06:06

    l'unico modo per far fare le riforme abbassare le tasse la politica è non andare a votare se come penso il 70% non andrà a votare questi astenuti saranno un partito dormiente che aspetta il messia o il matto che prenderà il potere assoluto. E allora il governo ci sarà con il 30% dei voti dei militanti i parenti e qualche amico da aiutare perciò stringeranno il culo perché sanno che non hanno il consenso popolare e allora faranno le riforme serie non svenderanno più l'Italia agli stranieri non venderanno gli immobili si taglieranno gli stipendi e benefit toglieranno le province abbasseranno le tasse e così via e sapete perché ? <per evitare il carcere dato chi vincerà le elezioni del 2018 prenderà un 70% di voti e questi signori saranno spogliati di tutti i loro averi auti con la politica e non con il lavoro. Se vi dicono che con il voto potete cambiare le cose vi faccio una domanda il referendum dell'acqua a vinto l'acqua pubblica giusto? l'acqua e pubblicca o privata? SVEGLIA

    Report

    Rispondi

  • liberal1

    25 Gennaio 2013 - 06:06

    se in un anno hanno perso 700 mila posti di lavoro e 100 mila aziende in 5 anni ne perderanno 7 milioni di posti di lavoro e 1 milione di aziende se tutto andasse bene. Perché con questo signore e con Bersani non riusciremo più a pagare le bollette e mangiare. Monti se lo conosci lo eviti. Altrimenti muori di fame. E poi con una proprietà di linguaggio così monotona come fai a reagire? Soccombi alla non volontà di migliorarti. Garantito.

    Report

    Rispondi

  • GD2013

    23 Gennaio 2013 - 15:03

    Chi troppo in alto sale, cade sovente, precipitevolissimevolmente...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog