Cerca

La Telefonata

Albertini a Belpietro: "Maroni e le tasse in Lombardia? Solo balle"

L'ex sindaco di Milano in corsa per il Pirellone attacca il leader della Lega e spara: "Il vero moderato sono io"

Ospite de La Telefonata di Maurizio Belpietro su Canale 5 è il candidato per il Movimento Lombardia Civica alla carica di Governatore della Regione Lombardia, Gabriele Albertini. L'ex sindaco di Milano afferma nel colloquio con il direttore di Libero che "con me ci sono i veri moderati. A sinistra ci sono Sel e la Fiom, a destra la Lega Nord. Non mi sembrano soggetti riformisti". Poi l'attacco a Roberto Maroni: "Quella del 75% delle tasse che restano in Lombardia è una bufala gigantesca. Quando il Carroccio di Maroni governava l'Italia e la Lombardia hanno spostato sul territorio al massimo lo 0,17% delle tasse".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francori2012

    31 Gennaio 2013 - 21:09

    Avrei votato volentieri l'ex sindaco di Milano ma non il candidato alla regione di oggidì con tuttele"beli- nate che ha detto e fatto.Dopo l'arrivo di Pisapia che haimpoverito Milano.Ma si sa,la Moratti era antipatica E chi se ne frega!Mi basta che amministri bene la città Ora i che i milanesi sono stati retrocessi in serie B sono forse contenti?

    Report

    Rispondi

  • tdg43

    30 Gennaio 2013 - 17:05

    Nel dimenticatoio, ammesso che qualcuno lo ricordasse ancora. Tranne chi l'ha candidato, sperando in....voti rubati.

    Report

    Rispondi

  • pascalU4

    30 Gennaio 2013 - 11:11

    Le elezioni fanno gola anche al ex sindaco di Milano; ha voluto esserci per la testardaggine che lo distingue. Sono chiaro nelle mie affermazioni, nella migliore delle ipotesi, è risaputo dalle interviste, non spartisce le esternazioni della Lega Nord e non ama nessuno dei loro rappresentanti. Non trascura ogni occasione per dichiararlo apertamente. Ciò che mi duole è la cocciutaggine posta nel voler continuare, sapendo di fallire, ma a questo mira: distruggere consensi al centro-destra e sottrarre voti regionali.

    Report

    Rispondi

blog