Cerca

Guarda il video

Il buon Marchisio da "denuncia": ma che gol si è mangiato?

Semifinale di Coppa Italia, partita da infarto: passa la Lazio, Juve ancora Ko. Ma il centrocampista ha la qualificazione sulla coscienza

Una semifinale di Coppa Italia da infarto. Una partita al cardiopalma e dall'esito imprevedibile e imprevisto. Alla fine la spunta la Lazio, la Juventus va ancora ko. All'Olimpico, Gonzalez segna l'1-0 all'ottavo minuto della ripresa. Poi, al '92, il pareggio di Vidalche avrebbe portato la partita ai supplementari. Ma il recupero è lungo, sei minuti. E al '94 va a segno Floccari. Lazio in estasi, bianconeri al tappeto. Eppure non  finita, non ancora, nemmeno questa volta. E' l'ultimo secondo e c'è Giovinco a tu per tu conMarchetti: tiro e parata miracolosa (l'estremo difensore della Lazio, oggi come oggi, si conferma il migliore in Italia). Finita? No. Sulla ribattuta di Marchetti c'è infatti quello che viene considerato il migliore centrocampista d'Italia, Claudio Marchisio. La porta è spalancata, Marchetti è a terra, la palla a pochi centimetri dalla rete. Basta spingerla dentro, segnare il 2-2 e tutti a casa: passa la Juve e niente supplementari. Ma no, non è finita. Non c'è niente da fare. Il nazionale Marchisio si mangia il più clamoroso dei gol. Una papera inaspettata. Uno scivolone che si ricorderanno un po' tutti, e che vi riproponiamo in questo video.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog