Cerca

A Ballarò

Crozza imita Berlusconi

Il comico attacca gli ospiti di Floris: da Maroni a De Magistris

Crozza imita Berlusconi. "Grazie Floris per la gnocca e la frutta che mi hai fatto trovare in camerino". Poi le batture sull'Imu, su Mussolini, sull'adozione del cane. Un crozza in grandissima forma che parla di Giannino definendolo "il nonno di Elisa di Rivombrosa". E poi un appello alla Boccassini: "Non vorrei, in caso di vittoria, che mi accusasse di circonvenzione di incapaci di massa". Crozza in grandissima forma prende in giro anche gli altri ospiti della trasmissione: da Roberto Maroni che "ci è ricascato con Silvio, lui che diceva mai più con Berlusconi". E poi a Giannino: "Comprati un vestito normale". Infine si rivolge al sindaco di Napoli Luigi De Magistris: "Prova prendermi! Ma come mi insegui con gli autobus rimasti fermi?". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • LapuLapu

    10 Febbraio 2013 - 08:08

    E' così antipatico che fa diventare simpatico anche il cavaliere.

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    08 Febbraio 2013 - 09:09

    Teniamo d'occhio blu521,è un novello Renatino e ci darà grandi soddisfazioni.Saluti a tutti

    Report

    Rispondi

  • krgferr

    07 Febbraio 2013 - 12:12

    ....."per alcuni versi delinquenziale". Non sono d'accordo con questa valutazione e non soltanto perché il siparietto, a mio giudizio, è stato divertente ma, sopratutto, perché Crozza nella imitazione del Berlusca non ha fatto alcun riferimento a MPS ed ai suoi dirigenti; se così avesse fatto allora sì che sarebbe stato: " per alcuni versi delinquenziale". Saluti. Piero

    Report

    Rispondi

  • nonnonorinco

    07 Febbraio 2013 - 08:08

    senza berlusca morirebbe di fame come altri, litizzetto e tutti gli altri compagni non si rendono conto che fanno i suoi interessi e vincerà sicuro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog