Cerca

Guarda il video

Trascinato dall'auto della polizia, muore in cella

Sud Africa, fermato per un divieto di sosta: ammanettato e trainato per 400 metri

Un caso che scandalizza il Sud Africa. Mido Macia, un tassista 27enne mozambicano, è morto dopo la cattura degli agenti della polizia di Gauten. E' stato ammanettato e trascinato per la strada da un'auto della polizia: il decesso nella stazione delle forze dell'ordine. L'orrore è stato ripreso dal cellulare di uno dei passanti. Il video ha dell'incredibile: l'uomo, dopo essere stato catturato (il motivo, un divieto di sosta) e aver opposto resistenza, è stato ammenettato al pick-up delle forze dell'ordine e trascinato per circa 400 metri lungo le strade della township di Daveyton, sotto gli occhi sconcertati dei presenti. Mido è deceduto nella cella della stazione di polizia dove era stato portato. Secondo l'autopsia la morte è avvenuta in seguito a un'emorragia interna, dovuta alle ferite riportate alla testa provocate con tutta probabilità dal trascinamento.

Le autorità locali hanno aperto un'inchiesta sul caso. "Indaghiamo su un incidente che coinvolge il decesso di un uomo, apparentemente a opera di poliziotti", ha spiegato il portavoce delle forze dell'ordine. Riha Phiyega, capo della polizia, ha detto di essere "profondamente scosso" dal video, che è stato diffuso dal sito del giornale Daily Sun. Le immagini, come ovvio, stanno suscitando polemiche e indignazione in tutto il Paese. Nelle immagini si sentono i passanti gridare: "Stiamo filmando tutto, cosa ha fatto quest'utomo?". Il caso di Mido Macia non è isolato: è nota la brutalità della polizia sudafricana. Amnesty international ha riportato che in 12 mesi ci sono state 920 denunce per le aggrassioni dei poliziotti; i decessi in carcere ammontano a 294.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • laghee

    01 Marzo 2013 - 15:03

    anche per certi parcheggiatori italiani ci vorrebbe un trattamento quasi simile

    Report

    Rispondi

blog