Cerca

Serie A

Inter ko con l'Atalanta
Brutto finale con rissa

Per i neroazzurri svanisce l'ultima speranza Champions, gli orobici vincono 4 a 3

Ennesima occasione gettata al vento per l'Inter, che si inchina alla tripletta di Denis e ad un'Atalanta che a San Siro compie una clamorosa rimonta dal 3-1 al 4-3, trascinata dal Tanque. Il terzo posto sembra ormai un miraggio per la squadra di Stramaccioni, partita folle, mentre l'Atalanta ha praticamente ipotecato la salvezza. Un po' troppo lenta l'Inter nell'impostare la manovra, Cassano e Guarin tengono troppo palla facendo il gioco dell'Atalanta. Il primo tiro è di Guarin (punizione centrale), poi si fa male anche Cassano (dentro Alvarez) e per l'Inter è emergenza pura. Anziché abbattersi gli uomini di Stramaccioni aumentano i colpi: Rocchi pericoloso in due occasioni, poi sul corner di Pereira (43') l'ex attaccante della Lazio firma il centesimo gol in serie A (il primo con la maglia dell'Inter) anticipando Del Grosso sul corner battuto da Pereira. 

La rimonta - E l'Atalanta? Con Bonaventura a fare raccordo con Denis, l'unica conclusione è firmata Carmona: attento Handanovic. In apertura di ripresa l'Inter sembra partire meglio ma all'undicesimo l'Atalanta trova il pari: lo realizza Bonaventura, che approfitta di un'amnesia della difesa interista per trasformare nell'1-1 l'assist del neoentrato Livaja. Neanche sessanta secondi dopo Inter di nuovo avanti: erroraccio di Canini dopo un contatto Rocchi-Stendardo, bravo Alvarez a crederci e a firmare il 2-1. Guarin ci prova col destro, quindi Alvarez scatenato: al 16' gran numero dell'argentino, che fa ammattire Stendardo con una serie di finte e col sinistro fredda Polito. E' 3-1, ma non è finita, perché Gervasoni concede un rigore a dir poco dubbio all'Atalanta per un presunto contatto tra Ranocchia e Livaja: dal dischetto Denis non sbaglia e riapre i giochi. Al ventiseiesimo ' l'Atalanta completa la rimonta: Denis vince un paio di rimpalli, poi dall'interno dell'area fredda Handanovic, clamoroso 3-3. Ti aspetti l'Inter all'arrembaggio, invece arriva addirittura il quarto gol dell'Atalanta: lo firma ancora Denis, approfittando dell'ennesima giocata di Bonaventura. San Siro gelato. Nel finale espulso Raimondi per una manata a Schelotto, ma il risultato non cambia più perché Ranocchia spreca l'impossibile a porta vuota e allora l'Atalanta centra l'impresa. 

 

Botte dopo l'incontro - La partita è stata caratterizzata da un brutto finale. Nervi a fior di pelle al termine dell'incontro di calcio disputato ieri a San Siro tra Inter e Atalanta, vinta dagli orobici per 3 a 2. L'interista Schellotto, all'Atalanta fino allo scorso gennaio, e l'atalantino Cigarini sono arrivati alle mani. I due ex-compagni di squadra, si erano già stuzzicati durante la partita. Alla base della rissa, forse, vecchi rancori mai sopiti. A sedare gli animi, ci hanno pensato poi gli altri calciatori, Cordoba e Colantuono su tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • felipe ribbeck

    09 Aprile 2013 - 09:09

    Piu chiaro di cosí,e solo matemática,delincuente Gervasoni chi ti ha pagato e cuanto ti hanno dato per inventarti quel rigore,veramente pensi che lo stadio non abbia visto,che la prova televisiva non fa altro che verificare la tua bastardagine,solo un árbitro venduto fa quello che hai fatto tu,hai fatto solo capire che esiste una associazione a delinquere per falsare il campionato,tu ne fai parte

    Report

    Rispondi

blog