Cerca

Animale "mata" uomo

Il castoro assassino uccide un pescatore: guarda il video

L'uomo si avvicina al roditore, che attacca: la ferità è profonda e muore dissanguato

Accade in Bielorussia. Un pescatore stava filmando un castoro quando l'animale, probabilmente infastidito, ha attaccato l'uomo. Due morsi alla coscia che si sono rivelati fatali. L'animale infatti ha reciso l'arteria femorale del pescatore che, poco dopo, è morto dissanguato. L'uomo, proveniente dalla città di Brest, si trovava in gita di piacere insieme a due amici sul lago Shestakov. Di fronte all'accaduto i due hanno cercato di bloccare come potevano la fuoriuscita del sangue dalle ferite ma sono bastati pochi minuti che sono risultati letali. Gli esperti hanno commentato l'accaduto come molto raro, non è consuetudine infatti che i roditori semiacquatici attachino l'uomo. Gli esemplari adulti però possono arrivare a pesare in media 16 kg per una lunghezza di circa 75 cm e hanno una coda larga, piatta e coperta di scaglie. Non sono solitamente animali aggressivi ma hanno denti incisivi capaci di abbattere anche grossi alberi che, come in questo caso, possono rivelarsi armi mortali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cecco61

    06 Luglio 2013 - 18:06

    Caro Capfer, purtroppo i deficienti sono diventati 25. Potrò forse sbagliarmi ma probabilemente saranno tutti animalisti convinti, felici che il "povero" animale si sia ribellato alla violazione della sua privacy. Sarebbe carino se gli stessi, quando dovessero scattare una foto o un filmato coi loro Iphone (se non ce l'hai sei sfigato), si beccassero una pallottola in fronte da chi è stato, anche solo erroneamente, inquadrato dal loro obiettivo. Allora sarei io quello "allegro".

    Report

    Rispondi

  • Capfer

    20 Aprile 2013 - 15:03

    che hanno scritto che sono "allegri" hanno dimostrato come all'inferno non ci vadano solo gli assassini. Ognuno pecca come puo', gli impotenti e vigliacchi rallegrandosi della morte altrui.

    Report

    Rispondi

blog