Cerca

Guarda il video

Rcs, i dipendenti contestano la dirigenza al grido di "Vergogna!"

E' successo all'uscita da una riunione. I vertici del gruppo accolti da un pavimento lastricato di riviste del gruppo e da applausi ironici

Clima rovente all'interno di Rcs. Ormai da mesi i giornalisti del Corsera e quelli dei periodici del gruppo sono in rivolta contro il Cda. Ieri, al Teatro dell'Elfo di Milano i dirigenti, che si sono ritrovati per la riunione Rcs 2015: imbarchiamo il futuro, sono stati duramente contestati dai dipendenti del gruppo al grido di "Vergogna!" "Vergogna!". I dirigenti sono stati accolti all'ingresso del Teatro da un pavimento lastricato dalle riviste del gruppo e dagli applausi ironici dei dipendenti.

Guarda il video della protesta su Libero Tv

I motivi della protesta - Il motivo della protesta è quello del mancato aumento di capitale, vitale per ripianare il debito del gruppo a cui è strettamente intrecciata quella della vendita di dicei periodici del gruppo. Il piano di risanamento presentato dal patto di sindacato che governa Rcs è ancora lontano dall'essere sottoscritto e la proposta di alcuni compratori che si erano offerti di acquistare i periodici non è stata giudicata congrua dai vertici. Così, 110 dipendenti dei periodici ( di cui 90 giornalisti) rischiano di essere licenziati da un momento all'altro. A quanto pare, però, è solo l'inizio.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • silvano45

    20 Giugno 2013 - 13:01

    giusta fine di un grande giornale si ringrazi di ciò i dipendenti che vogliono decidere sempre anche la linea editoriale i sindacati di sinistra gli ex direttori vedi mieli e soci che hanno voluto far concorrenza alla linea di sinistra di repubblica non piangerò per loro non vendono chiudano come tutte le società che non vanno bene

    Report

    Rispondi

  • allerria

    07 Maggio 2013 - 20:08

    di quello che una volta era un prestigioso giornale,ora ridotto a carta per il cesso.

    Report

    Rispondi

blog