Cerca

Settimo "encierro"

Corsa dei tori a San Firmino, si sfiora la tragedia: 21feriti

Alcuni "corridores" inseguiti dagli animali sono caduti e hanno perso i sensi, uno è in gravi condizioni

Come ogni anno la festa di San Firmino riunisce un gran numero di partecipanti e, come ogni anno, non sono mancati i feriti. Il penultimo giorno della manifestazione ha sfiorato addirittura la tragedia. La festa di San Firmino si svolege a Pamplona, capitale della regione spagnola di Navarra. Dopo i festeggiamenti di apertura del 6 luglio nella piazza del municipio, cominciano le varie attività. Quella più famosa è proprio l'Encierro, la tipica corsa dei tori, circa 800 metri che vengono percorsi ogni giorno tra il 7 e il 14 luglio alle 8 del mattino, durante i quali i partecipanti sono inseguiti da una mandria di tori scatenati. E gli incornati non mancano mai. Quest'anno, nel settimo Encierro, la corsa ha sfiorato il dramma quando alcuni corridores - inseguiti dagli animali - sono caduti poco prima dell'ingresso nella piazza principale e sono rimasti schiacciati dagli altri partecipanti, perdendo i sensi. Il bilancio è di ventuno feriti lievi, mentre quattro persone sono ricoverate in ospedale e una è in condizioni molto gravi. Per fortuna i tori di mezza tonnellata non hanno caricato le persone a terra, ma hanno cercato di trovare un varco per entrare nella piazza. Si è evitata così la tragedia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog