Cerca

La polemica

Il bassista fa pipì sulla bandiera russa: un caso diplomatico / VIDEO

L'ultima provocazione della Bloodhound Gang: mette il vessillo nelle mutande. La band in fuga da Kiev, attaccati dai nazionalisti

La Bloodhound Gang, quella del video The Bad Touch in cui i musicisti travestiti da scimmie invitavano le proprie donne a "farlo come si fa su Discovery Channel", torna con una nuova provocazione. Questa volta, durante uno show a Kiev, in Ucraina, il bassista della band Jared Hasselhoff ha pensato di infilarsi la bandiera russa nelle mutande e poi farci la pipì sopra. Come noto, i rapporti tra Stati Uniti e Russia (di cui l'Ucraina è una sorta di stato satellite) sono più tesi che mai per il caso della talpa Snowden, oltre ad essere risaputo che tra yankees e russi non sia mai corso buon sangue. Nessuno stupore, quindi, se il gesto ha scatenato una marea di polemiche. E non solo. Il concerto è stato annullato, creando un vero e proprio caso diplomatico a Mosca. Poi, nei confronti di Hasselhoff è stata aperta un'indagine dalla Commissione investigativa per vilipendio alla bandiera. Infine, all'aeroporto di Anapa, sempre in territorio russo, dove la band ha dovuto ripiegare in fretta e furia, alcuni nazionalisti hanno tentato di aggredirli. Di certo, Jared &co. ci penseranno bene prima di tornare in terra russa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog