Cerca

Nel casertano

Tre baby gangster rapinano una farmacia, catturati grazie alle telecamere di sorveglianza

Uno di loro, con la complicità della famiglia, stava tentando la fuga. Bloccato dai militari nei pressi di Mondragone

Armi alla mano, avrebbero compiuto almeno due rapine in una farmacia del centro di Succivo, nel casertano, seminando il panico tra i clienti, costretti a distendersi faccia a terra, ma sono stati incastrati dalle telecamere di videosorveglianza: tre ragazzi minorenni di 15, 16 e 17 anni, tutti di Caivano, sono stati fermati dai carabinieri del Nucleo Operativo e radiomobile di Marcianise, in collaborazione con la stazione di Sant'Arpino. Le rapine risalgono ai mesi di giugno e agosto. I militari, analizzando ogni singola fase dei filmati di videosorveglianza, anche grazie a particolari apparecchiature elettroniche in dotazione, sono riusciti a risalire ai tre baby-rapinatori e alla moto usata per la fuga. Nel corso delle operazioni di cattura, svolte a ridosso delle province di Napoli e Caserta, uno dei tre gangster, con la complicità della famiglia, stava organizzando un tentativo di fuga, ma i militari lo hanno bloccato nei pressi di Mondragone. L'Autorità giudiziaria, concordando con le risultanze investigative, ha convalidato i fermi emettendo misure cautelari per i tre giovani, che nel frattempo sono stati associati all'istituto di pena per minori di Napoli Colli Aminei.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • belbelpietro

    24 Agosto 2013 - 20:08

    Colpa della Boldrini, che vuole riempire l'Italia di extracomunitari!

    Report

    Rispondi

  • blues188

    24 Agosto 2013 - 17:05

    Sanno solo crescere delinquenti.

    Report

    Rispondi

blog