Cerca

Futuro azzurro

Il videocommento di Senaldi: Alfano non farà la fine di Fini e non spaccherà il centrodestra

Il punto del vicedirettore di "Libero" nel day-after della travagliata fiducia a Letta

Il day-after. Dopo battaglie, ripensamenti, attacchi, grida e spintoni, fiducia fu. Enrico Letta va avanti. E il Pdl, invece? Il partito è spaccato. Scendono le quotazioni di Silvio Berlusconi, crescono quelle di Angelino Alfano. Per gli azzurri è il momento più difficile. Il vicedirettore di LiberoPietro Senaldi, fa il punto della situazione. E spiega: Alfano non farà la fine di Gianfranco Fini. E non spaccherà il centrodestra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    07 Ottobre 2013 - 07:07

    dillo tu Senaldi, tra le fesserie che racconti.

    Report

    Rispondi

  • cheope

    04 Ottobre 2013 - 12:12

    Quello di Senaldi è una lucida ricostruzione di quello che è successo. Alfano aveva racimolato pochi consensi quando Berlusconi lasciò il PDL a lui dopo la caduta del governo, e al subentro di Monti perchè il popolo azzurro non accettava che Berlusconi lo avesse lasciato (e avesse rinunciato a governare)dall'oggi al domani.Oggi le cose sono diverse Berlusconi è costretto a lasciare, e quindi il popolo azzurro si ricompatterà in Alfano che sanno continuerà nella politica anti-tasse di Silvio, ma che sanno anche che come successore si affiderà spesso ai consigli del suo mentore. Quindi non un traditore, ma una persona in cui Silvio ha piena fiducia, e lo ha dimostrato con il voto di mercoledì.

    Report

    Rispondi

blog