Cerca

Sangue in Israele

Sparatoria a Tel Aviv: due morti. Caccia al killer: "È arabo"

Le autorità israeliane avrebbero identificato l’uomo che oggi ha aperto il fuoco a Tel Aviv, confermando che si è trattato di un atto terroristico. Lo riferiscono alcuni media locali, precisando che il responsabile, ancora in fuga, potrebbe non essere palestinese.
Secondo Channel 10, per le autorità si tratterebbe di un arabo israeliano, della regione di Wadi ’Ara. L’uomo sarebbe stato riconosciuto dal padre grazie alle riprese delle telecamere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alerce

    02 Gennaio 2016 - 10:10

    Musulmani luridi bastardi! L'assassino verra' catturato e avra' quello che merita! Islam feccia del pianeta!!!

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    02 Gennaio 2016 - 08:08

    differenze tra ebrei e mussulmani . negli anni 1000 arrivarono in europa migliaia di ebrei , non pagati per l'accoglienza anzi con la la chiesa cattolica contraria , si rimboccarono le maniche e lavorarono sodo creando famiglie ricche . oggi arrivano centinia di migliaia di musulmani accolti a braccia aperte sia dalla chiesa che dal governo , ma sono talmente stupidi che fanno solo danni .

    Report

    Rispondi

blog