Cerca

In bocca al lupo

Piero Fassino, la profezia che condanna l'Italia: perché usciremo presto dell'Unione europea

30 Giugno 2018

0

Gli antieuropeisti di tutt'Italia possono già esultare grazie all'ultima sentenza di Piero Fassino, a buon diritto considerato ormai il profeta infallibile della politica italiana. Nel suo intervento alla Camera, alla vigilia del Consiglio europeo a Bruxelles, Fassino ha voluto affidare al premier Giuseppe Conte una massima che, siamo sicuri, resterà alla storia: "Giusto un cambio di passo - ha detto commentando la linea dura del governo nei confronti dell'Ue - ma il destino dell'Italia è in Europa".

La frase di Fassino rischia di scatenare un vero e proprio terremoto istituzionale, con l'uscita praticamente imminente dell'Italia dall'Unione europea. L'onorevole Pd non è abituato a sbagliare le sue profezie. Così come aveva sfidato Beppe Grillo a mettere in piedi un partito e presentarsi alle elezioni: "Vediamo se è in grado", per poi vedere quella forza politica conquistare addirittura il governo. E come dimenticare la sua certezza calcistica sulla nazionale tedesca, vero modello da seguire per gli azzurri, salvo poi vedere la Germania sbattuta fuori dai Mondiali in Russia da un'improbabile sconfitta contro la Corea del Sud.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media