Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pasticciaccio americano:la Cia sapeva degli attacchi

default_image

Il quotidiano britannico The Indipendent attacca: al Dipartimento di Stato segnali precisi di azioni in Libia ed Egitto

Matteo Legnani
  • a
  • a
  • a

A Washington, al dipartimento di Stato americano, erano giunti segnali precisi di un attacco contro obiettivi americani in Libia e in Egitto, ma hanno trascurato la notizia. Non l'hanno giudicata degna di attenzione perché, fra l'altro, pare che ci fosse tutto il tempo di avvisare i «bersagli», identificati già 48 ore prima nel consolato di Bengasi e nell'ambasciata del Cairo. Hanno semplicemente ignorato e silenziato l'argomento, evitando così di far scattare le misure di sicurezza adeguate e previste dalle procedure, il cosiddetto lockdown, che impone limiti severissimi al movimento del personale all'estero. Finché, dopo la tragedia di martedì scorso, qualcuno, una fonte diplomatica di alto livello, ha deciso di parlare con il quotidiano britannico The Independent, che ha pubblicato tutto nell'edizione di ieri: l'azione militare era stata preparata. Nell'era di Wikileaks, del resto, perfino le comunicazioni «solo per i tuoi occhi» sono pubbliche. In particolare se a custodirle sono funzionari degli Stati Uniti. Leggi l'articolo integrale di Andrea Morigi su Libero in edicola oggi 15 settembre

Dai blog