Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La vita stradordinaria di David Copperfield: Iannucci e Patel, un pasticcio multietnico divertentissimo

Giorgio Carbone
Giorgio Carbone

Nato a Tortona (Al) il 19 dicembre 1941. Laureato in giurisprudenza a Pavia. Giornalista dal 1971. Per 45 anni coniugato all'attrice Ida Meda. Due figli. Critico cinematografico (titolare) per "La Notte" dal 1971 al 1995. Per "Libero" dal 2000 a oggi. Autore di tre dizionari: Dizionario dei film (dal 1978 al 1990); Tutti i film (dal 1991 al 1999); Dizionario della tv (1993).

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

LA VITA STRAORDINARIA DI DAVID COPPERFIELD
Con Dev Patel,  Tilda Swinton, John Laurie. Regia di Armando Iannucci. Produzione Gran Bretagna 2019. Durata: 2 ore
AL CINEMA

LA TRAMA. E' rimasta la stessa del classico di Dickens. Solo che qui  è raccontata in flash back dallo stesso David ormai divenuto scrittore famoso e quindi in grado di raccontare con distacco le sue vicissitudini.Dalla morte del padre  ai contrasti col sadico patrigno alle due  donne della sua vita.

PERCHE' VEDERLO. Perché è divertentissimo. Il romanzo, pur zeppo di avvenimenti drammatici, presentava una folla di personaggi esilaranti: la stravagante zia, lo stravagantissimo mr Dick ,  l'inaffidabilissimo Micawber. Ma Iannucci ha calcato la mano sulla loro magnifica  follia: E  in più im omaggio al pasticcio multietnico dell'Inghilterra  attuale (e non solo dell'Inghilterra) ha dato la parte di David a un indù (Dev Paterl) quella di Agnes a una negretta e addirittura a un cinese il ruolo del giudice Higgins,

 

Dai blog