Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Vento di passioni", un bel romanzone di quelli di una volta (che fece diventare Brad Pitt superstar)

Giorgio Carbone
Giorgio Carbone

Nato a Tortona (Al) il 19 dicembre 1941. Laureato in giurisprudenza a Pavia. Giornalista dal 1971. Per 45 anni coniugato all'attrice Ida Meda. Due figli. Critico cinematografico (titolare) per "La Notte" dal 1971 al 1995. Per "Libero" dal 2000 a oggi. Autore di tre dizionari: Dizionario dei film (dal 1978 al 1990); Tutti i film (dal 1991 al 1999); Dizionario della tv (1993).

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

VENTO DI PASSIONI
Rai Movie, ore 21.10, con Brad Pitt, Anthony Hopkins, Julie Ormond. Regia di Edward Zwick. produzione USA  1994. Durata: 2 ore e 13

LA TRAMA
Un ex  colonnello dell'esercito (ritiratosi a vita privata dopo i massacri delle guerre indiane) vive nel suo ranch del Montana coi tre figli: il turbolento Tristan (Pitt) il furbo Alfred e l'ingenuo Samuel.  I giovani si vogliono bene, finchè non arriva una donna a dividerli. La fidanzata di Samuel, innamorata di Tristan ma amata da Alfred. Samuel muore in guerra, la donna si suicida (perchè non amata da  Tristan). Tristan e Alfred  si ritrovano quando debbono fare fronte comune contro una banda di speculatori.

PERCHE' VEDERLO
Perché è un bel romanzone di quelli che si facevano una volta  e contribuivano a edificare il mito di Hollywood. Brad Pitt divenne superstar dopo anni in sala d'aspetto. Edward Zwick è un fior di regista      (chissà perchè mal considerato da molti critici che invece vanno matti per Matarazzo) e invece splendido quando deve raccontare le grandi passioni (appunto) e i grandi eroismi ("L'ultimo samurai" "Glory uomini di gloria")

Dai blog