Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Te pareva, la Boldrini sta con l'Argento

L'attrice forse lascerà l'Italia. La presidente della Camera le chiede di rimanere

BRUNELLA BOLLOLI
BRUNELLA BOLLOLI

Alessandrina, vivo a Roma dal 2002. Ho cominciato a scrivere a 15 anni su giornali della mia città e, insieme a un gruppo di compagni di liceo, mi dilettavo di mondo giovanile alla radio. Dopo l'università tra Milano e la Francia e un master in Scienze Internazionali, sono capitata a Libero che aveva un anno di vita e cercava giovani un po' pazzi che volessero diventare giornalisti veri. Era il periodo del G8 di Genova, delle Torri Gemelle, della morte di Montanelli: tantissimo lavoro, ma senza fatica perché quando c'è la passione c'è tutto. Volevo fare l'inviata di Esteri, ma a Roma ho scoperto la cronaca cittadina, poi, soprattutto, la politica. Sul blog di Liberoquotidiano.it parlo delle donne di oggi, senza filtri.

Vai al blog
Laura Boldrini ha denunciato gli haters sul web Foto: Laura Boldrini ha denunciato gli haters sul web
  • a
  • a
  • a

Forse Asia Argento lascerà l'Italia o forse no. Non ha ancora deciso. Anzi, ha deciso, ma si deve ancora organizzare bene e quindi passerà del tempo, poi in patria tornerà sicuramente , ha detto in tv da Bianca Berlinguer, che suona un po' come un arrivederci, più che un addio, come quelli che fanno il digiuno per lo ius soli, ma lo fanno a staffetta, quindi in realtà il sacrificio si sente molto meno, come una dieta senza togliere le patatine fritte. In fondo, poi, Asia Argento in Italia è qualcuno e anche se si sente un cervello in fuga, di sicuro è più considerata in Italia che altrove. Il cognome, del resto, pesa: se fa il cinema è grazie al celebre papà Dario. Lei, però, si è offesa. Tutte queste polemiche dopo la denuncia (tardiva) del caso Weinstein l'hanno fatta arrabbiare. , si è sfogata. Soprattutto, si è crucciata, mi aspettavo più solidarietà femminile. Tante colleghe, infatti, l'hanno attaccata perché denunciare una molestia sessuale dopo vent'anni non ha molto senso. Tra chi la difende e la implora di restare in Italia c'è, invece, la presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini. , ha detto la terza carica dello Stato, <è positivo che si sia alzato il velo della vergogna e per quanto mi riguarda sarò sempre dalla parte delle donne>. Anche Emma Bonino ritiene che scappare non sia la soluzione. , ha spiegato la leader radicale, . Boldrini invece è fatta così: pur di difendere certe categorie (in questo caso le donne) fa finta di non vedere tutto quello che gira attorno a questa storia: una bella dose di pubblicità e l'avere detto sì, allora, a Weinstein, ha ammesso la Argento . Quindi, certo, lui era un maiale, ma volendo si poteva sempre starne alla larga.   

Dai blog